mercoledì 27 febbraio 2013


MOULIN ROUGE! ( Moulin Rouge!,USA 2001)
DI BAZ LUHRMAN
Il soggetto di "MOULIN ROUGE!" è ottenuto dal mèlange di tre opere e operette:ci sono elementi da "LA BOHEME","LA TRAVIATA" e "ORFEO ALL'INFERNO".Per i ruoli principali di Satine e Christian fu non semplice arrivare a scegliere gli interpreti:per lei furono in lizza CATHERINE ZETA-JONES,NATALIE MENDOZA,RENEE ZELLWEGER,COURTNEY LOVE(la quale aveva già dato via libera a BAZ LUHRMAN per poter utilizzare nella colonna sonora "Smells like a teen spirit" di suo marito KURT COBAIN),SOPHIE ELLIS-BEXTOR,SHARLEEN SPITERI,ma fu NICOLE KIDMAN ad aggiudicarsi l'ambito ruolo.Per Courtney Love,su sua stessa ammissione,perdere questo ruolo è stato uno dei più grandi smacchi della propria carriera,ma Luhrman disse che considerava "la Love fuoco e la Kidman ghiaccio" e per quel ruolo preferiva la seconda .Per il ruolo maschile,ci furono,a contenderselo,HEATH LEDGER,RONAN KEATING,HUGH JACKMAN,JAKE GYLLENHAAL,TIM WHEELER (leader della band ASH,che scrisse poi il brano "Orpheus",pensato per essere incluso nel film se avesse ottenuto il ruolo),ma poi fu EWAN MCGREGOR ad avere la parte.Il leader degli STEREOPHONICS ,KELLY JONES,venne interpellato per una parte,ma declinò l'offerta.Per impersonare Toulouse-Lautrec fu pensato a ROWAN ATKINSON e ALAN CUMMING,poi fu scelto JOHN LEGUIZAMO.Il film fu girato interamente nei Fox Studios di Sidney,in Australia,senza alcuna ripresa esterna.Le riprese furono interrotte per due settimane,quando Nicole Kidman si fratturò due costole e si fece male ad un ginocchio mentre girava una scena di danza:alcune scene,appena ritornata sul set,che inquadravano l'attrice dal busto in su,vennero realizzate con la Kidman seduta su una sedia a rotelle.Sia lei che McGregor furono imbracati a dovere quando girarono la scena sugli elefanti,per scongiurare pericoli di cadute.Il panorama di Parigi notturna fu interamente creato digitalmente.La collana indossata da Nicole Kidman era davvero di diamanti e platino,ed è il più costoso gioiello espressamente creato per essere utilizzato in un film,aveva il valore di un milione di dollari,ed aveva diamanti per 134 carati.Per rendere Leguizamo simile a Toulouse-Lautrec,e "accorciargli" le gambe,a volte venne ripreso con calze blu che rendevano possibile cancellare digitalmente la parte finale delle gambe, o stava in ginocchio,indossando particolari bretelle.Vennero approntati 300 diversi costumi per il film,con ottanta persone addette alla loro creazione.L'unica canzone "originale" utilizzata nel film è "Come What May",che era stata scritta per "ROMEO +GIULIETTA",ma non venne utilizzata,e così qui venne riarrangiata per essere cantata da Christian:dato che era stata creata per un'altra pellicola,non potè essere candidata per l'Oscar quale miglior canzone.Nicole Kidman indossa una parrucca in tutto il film.Il sangue che Satine versa quando tossisce ammalata è una mistura di colorante alimentare,sciroppo di grano e acqua.La ricostruzione del "Moulin Rouge" venne allestita da un gruppo di quasi 150 persone.Nella scena in cui tutti gli uomini lanciano per aria i loro cappelli,questi vennero issati da lenze da pesca.Per JIM BROADBENT occorreva ogni giorno passare due ore e mezza per essere ingrassato artificialmente con vestiti e trucchi.La parola "Amore" con varie declinazioni viene usata 143 volte.Alcune delle frasi pronunciate da Toulouse-Lautrec quando consola Christian perchè rifiutato da Satine vengono da vere lettere del pittore.Alcune immagini,invece,come i clowns,e gli uomini in smoking e tutù sono "catturate" da quadri del pittore,inerenti il Moulin Rouge e altri locali.I titoli che sembrano dipinti a mano sono volutamente irregolari e filmati in ordine per risultare più corretti possibile.In una prima stesura della sceneggiatura,il Conte seduceva sia Satine che Christian,e li iniziava all'uso della morfina,scelta poi accantonata.Nella scena in cui viene cantato "Diamonds are a girl's best friend",il coro intona "Material girl" di MADONNA:nel videoclip della canzone del 1985,i riferimenti a "GLI UOMINI PREFERISCONO LE BIONDE" sono abbondanti.Nella sceneggiatura originale Satine aveva un figlio di tre anni,e la vicenda veniva raccontata in flashback da questi divenuto adulto.Nella scena del trapezio,venne usata una luce blu per esaltare la pelle candida di Nicole Kidman,quando Luhrmann si accorse che l'attrice quasi brillava sotto tale illuminazione.Nel numero di "Like a virgin",Jim Broadbent venne doppiato da un tenore,e sul pavimento venne versata della Coca Cola,in modo da non far scivolare i ballerini:per questa scena,la preferita da RICHARD ROXBURGH,occorse una settimana di lavorazione.Le riprese del film si protrassero molto di più del previsto,e vennero girate in Australia,nei Fox Studios,perchè Ewan McGregor doveva iniziare al più presto la lavorazione di "STAR WARS-EPISODIO II:L'ATTACCO DEI CLONI".Il personaggio del Duca avrebbe dovuto cantare a un certo punto "My way",ma infine fu scelto di non girare questo numero musicale;tuttavia,il personaggio nel finale esclama spesso "My way!".KYLIE MINOGUE registrò un paio di canzoni,da utilizzare nella colonna sonora,come "Physical" e "I feel love",originariamente di OLIVIA NEWTON-JOHN e DONNA SUMMER.CAT STEVENS,invece,non concesse per motivazioni circa il proprio credo religioso (era divenuto musulmano da anni) per utilizzare "Father and son",all'origine il primo dei numeri musicali nella storia.E originariamente la fata verde avrebbe dovuto essere impersonata da un uomo muscoloso e alto che doveva suonare un gigantesco sitar:venne così contattato OZZY OSBOURNE,che avrebbe dovuto doppiarlo:successivamente,si pensò ad una sorta di "Campanellino" interpretata dalla Minogue.Osbourne,comunque,prestò la propria voce al grido gutturale della fata quando si trasforma in malvagia.Il medley della scena degli elefanti contiene canzoni d'amore celebri e non:sono incluse "All you need is love" (BEATLES),"I was made for loving you" (KISS),"Pride(In the name of love")(U2),"Don't leave me this way"(THELMA HOUSTON);"Up where we belongs"(JOE COCKER/JENNIFER WARNES),"Heroes"(DAVID BOWIE),"I will always love you"(DOLLY PARTON).La prima del film venne tenuta a Taree,piccola città australiana,300 kilometri a nord di Sidney con 250 spettatori:la ragione è che il regista,che dedicò la pellicola al padre,morto poco prima dell'uscita,vi è cresciuto."Moulin rouge!" fu scelto per aprire il festival di Cannes nel 2001.

domenica 24 febbraio 2013


DARKMAN (Darkman,USA 1990)
DI SAM RAIMI
FANTASTICO/AZIONE
Il progetto di "DARKMAN" nacque quando SAM RAIMI si appassionò all'idea di fare un film dal fumetto "THE SHADOW",e quando non riuscì ad acquisire i diritti,decise di creare questo personaggio,prendendo spunto anche da un suo breve racconto che omaggiava i classici horror della Universal.Raimi avrebbe voluto il suo attore-feticcio BRUCE CAMPBELL per interpretare il ruolo principale dello scienziato che rimane sfigurato,ma i produttori non se la sentivano di mettere un film abbastanza costoso sulle spalle di un attore troppo di nicchia.JOEL e ETHAN COEN,grandi amici di Raimi,aggiunsero qualcosa nella sceneggiatura finale,dopo averla supervisionata,senza essere accreditati in alcun modo.Per il ruolo di Darkman,il regista voleva un attore che avrebbe potuto impersonare un mostro,ma dandogli un'anima,e che riuscisse a essere espressivo e credibile,nonostante un trucco pesante:pare che BILL PAXTON sia andato al provino,dicendolo all'amico LIAM NEESON,il quale fu scelto al posto suo,e Paxton non gli parlò per sei mesi,dopo.Secondo il regista,Neeson aveva un carisma pari a grandi attori del passato come GARY COOPER:per perfezionare la sua interpretazione,Liam Neeson contattò ed ebbe colloqui con funzionari della Phoenix Society,un'agenzia che aiutava psicologicamente e socialmente persone vittime di incidenti che le avevano menomate o sfigurate,a reinserirsi nella società.Per il ruolo dell'antagonista di Darkman,dopo aver pensato a RICHARD DREYFUSS ,GARY OLDMAN e JAMES CAAN,Durant fu assegnato a  LARRY DRAKE,che venne suggerito a Sam Raimi perchè avrebbe impersonato il carattere in maniera pacata,ma intensa.E il regista non aveva mai visto una sola puntata di "AVVOCATI A LOS ANGELES",in cui Drake interpretava il ritardato Benny,ma puntò su questo attore perchè gli era sembrato molto somigliante a una versione giovane di EDWARD G.ROBINSON.JULIA ROBERTS era a un passo dal firmare per interpretare Julie Hastings,ma poi volle girare "PRETTY WOMAN",e fu rimpiazzata da FRANCES MCDORMAND,dopo che DEMI MOORE e BRIDGET FONDA furono prese in considerazione per sostituire la Roberts.Sam Raimi voleva che il suo film sembrasse una versione in movimento di un fumetto,avesse un forte impatto e risultasse più dinamico possibile.Il film ebbe non pochi problemi di lavorazione:la sceneggiatura ebbe una stesura faticosa,con dodici ristesure,perchè Raimi voleva che fosse accuratissima la descrizione del cambiamento psicologico del protagonista,e la post-produzione fu contrassegnata da lunghe discussioni tra Raimi e i produttori.Tra il regista e Frances McDormand,durante le riprese,ci furono ripetute liti,per divergenze artistiche su storia e personaggi.Liam Neeson e la McDormand lavorarono a stretto contatto,provando assiduamente e riscrivendo le tre scene d'amore tra i loro personaggi,dopo che lui è divenuto Darkman.L'attore recitava quasi tutto il giorno sotto il pesante make-up del suo personaggio,ma fu orgoglioso della sfida sostenuta a livello interpretativo,e disse che la cosa più difficile era parlare con denti falsi.Il montaggio del film fu particolarmente complesso,causando al montatore molto nervosismo e vere e proprie arrabbiature:la Universal faceva pressioni perchè fossero tagliate dal film finale cose ritenute troppo "strane" o azzardate per una pellicola che intendeva essere lanciata come un potenziale outsider al box-office,e Raimi percepì in maniera molto solida la differenza tra fare un film per una casa indipendente e per una grossa casa di produzione,ma ammise,successivamente,che la campagna marketing dello studio fu indovinata per il successo del lungometraggio.DANNY ELFMAN si prestò entusiasticamente a collaborare con Sam Raimi,divenendo poi il suo compositore di colonne sonore di fiducia,fino a "SPIDERMAN 2",dopo il quale si separarono per divergenze creative.Nel film sono presenti cameo di JENNY AGUTTER e Bruce Campbell.Dopo l'uscita del film,la Universal accennò ad una serie tv dedicata al personaggio di Darkman,poi non realizzata.

giovedì 21 febbraio 2013


RAMBO 2-La vendetta (Rambo.First blood part II,USA 1985)
DI GEORGE PAN COSMATOS
AVVENTURA
La prima stesura della sceneggiatura di "RAMBO 2" era di JAMES CAMERON,che l'aveva ripresa da un primo abbozzo dello script da egli preparato per "ALIENS",annunciato subito dopo il successo di "TERMINATOR":infatti tra il regista e sceneggiatore e SYLVESTER STALLONE sorse una polemica a distanza,perchè il plot di questo sequel,a grandi linee,per quanto riguarda le scene d'azione e il canovaccio,sarebbe da attribuirsi a Cameron,mentre tutte le implicazioni politiche sulla rivincita americana in Vietnam verrebbero dalla star,che aveva fiutato il clima in piena era Reagan e aveva incluso particolari ad aumentare il peso dell'antisovietismo e anticomunismo.MARIO KASSAR e ANDREW VAJNA,produttori dell'operazione,avrebbero voluto costruire il racconto su John Rambo e un compagno d'armi più giovane,che sarebbe stato interpretato da JOHN TRAVOLTA,che venivano inviati in una missione segreta in Vietnam,per sfruttare l'accoppiata dopo il successo arriso a "STAYING ALIVE",ma Stallone affossò l'idea,preferendo che il film fosse incentrato sul personaggio di Rambo.La location dove venne girato il film venne trovata in Messico,vicino ad Acapulco.Per il ruolo di Murdock,il funzionario che tradisce il protagonista e il colonnello Trautman venne contattato LEE MARVIN,il quale si disse dapprima interessato,poi declinò l'offerta.Nella prima stesura,il colonnello Trautman andava a cercare Rambo in un istituto psichiatrico,ma poi venne cambiato in un penitenziario:lo spunto del manicomio venne poi ripreso in "TERMINATOR 2".GEORGE PAN COSMATOS venne scelto personalmente dal protagonista,dopo che suo figlio SAGE STALLONE aveva visto,entusiasmandosi,"DI ORIGINE SCONOSCIUTA",film di fantascienza del regista di origine greca.Nel primo film,le mostrine del colonnello Trautman erano delle Forze Speciali,5°gruppo,mentre in questo film e nel successivo "RAMBO III" l'alto ufficiale indossa simboli del 1° Commando Operazioni Speciali,il che significa che ha cambiato incarico ed è tornato operativo,dopo le vicende della prima pellicola.In una conversazione sulla barca tra Rambo e Co Bao (JULIA NICKSON),l'ex-militare dice che è "expendable" (sacrificabile):anni dopo Sylvester Stallone avrebbe dato il via alla serie di "THE EXPENDABLES".Il ruolo del colonnello Podovsky,unico dei cattivi che ha battute in inglese,era inizialmente affidato a DOLPH LUNDGREN,che però era già stato messo sotto contratto da Sly Stallone per essere l'antagonista in "ROCKY IV":la parte andò così all'attore inglese,di origine russa,STEVEN BERKOFF.Gli elicotteri utilizzati nel film sono degli aerospaziali modificati,che assomigliavano a mezzi realmente usati dall'esercito sovietico al tempo.La pistola che Banks impugna quando viene lasciato a terra Rambo,puntandola addosso al colonnello Trautman è una Sig-Sauer,nella sua prima apparizione al cinema.Tutte le scene della base militare vennero girate in una vera base dell'aeronautica messicana,e vennero coperte le scritte, o inquadrati i capannoni in modo da non far vedere dove fosse situata.Il Budda che si vede nelle prime inquadrature era fatto di polistirolo espanso e pitturato con vernice d'oro,e dopo l'utilizzo nel film,venne regalato al comandante messicano della base che aveva fornito un aiuto,come ricordo.Nel film vengono forniti dati che non sono mai più ripetuti nella serie dell'ex-Berretto Verde,nè prima,nè dopo questo film:è nato il 7 giugno del '47,a Bowie,in Arizona,ed è di discendenza per metà pellerossa e per metà tedesca,è entrato nell'esercito nel 1964,ha avuto molte decorazioni ed è abilitato a guidare elicotteri e a fare l'interprete.Fu il primo film ad essere distribuito contemporaneamente in 2000 sale.La pellicola venne dedicata a CHRIS WENGER,uno stuntman che aveva lavorato nel film,e che era morto poco dopo le riprese.Nella scena in cui Co Bao viene colpita e uccisa,la prima versione mostrava Rambo che la raccoglieva,e la macchina da presa realizzava un triplo zoom sul suo viso,da angolazioni diverse,mentre gridava per tre volte "No!":all'anteprima,però,il pubblico rideva a questa scena,e così il regista decise di cambiarla nella versione che è rimasta definitiva.Nel film muoiono 67 persone,57 delle quali uccise da Rambo.Costò 44 milioni di dollari,e ne incassò 150 in USA,e altrettanti a livello mondiale,giungendo a un totale di 300,risultando così il più redditizio della serie.

AMERICAN GRAFFITI (American Graffiti,USA 1973)
DI GEORGE LUCAS
COMMEDIA
Dopo l'inaspettato successo di "EASY RIDER",la Universal Studios incoraggiò giovani registi a girare film semi-indipendenti a basso costo,nella speranza di generare profitti della stessa portata.I costi dovevano stare più o meno entro il milione di dollari,e lo studio non avrebbe interferito per tutta la lavorazione,lasciando ai cineasti il "final cut".I film che rientrarono in questo progetto furono "AMERICAN GRAFFITI","IL RITORNO DI HARRY COLLINGS","FUGA DA HOLLYWOOD","TAKING OFF" e "2002:LA SECONDA ODISSEA".La sceneggiatura di "American Graffiti" comportò molti rifiuti per GEORGE LUCAS,e la ragione principale era che il regista voleva che il film contenesse almeno 40 vecchi hits,il che avrebbe fatto lievitare non poco i costi per acquisire i diritti di sfruttamento delle canzoni indicate.Il successo del film,.e della colonna sonora,fece sì che l'utilizzo di vecchie canzoni che avessero importanza nel commentare scene divenisse frequente nel cinema successivo.All'origine,la colonna sonora avrebbe dovuto comprendere 80 pezzi,ma il budget non avrebbe coperto tale iniziativa,a questo livello:Alla fine vennero selezionati 45 brani in tutto,lasciando fuori,perchè troppo costosi,quelli di ELVIS PRESLEY (la cosa venne sottolineata all'epoca,ma fu inevitabile):ciò fu dovuto alle richieste,spesso eccessive,dei diritti di sfruttamento delle canzoni di Elvis,per via delle pressioni del suo manager,il colonnello TOM PARKER.Una forte spinta all'operazione avvenne quando FRANCIS FORD COPPOLA,che veniva dal grande successo de "IL PADRINO",fece sapere che era intenzionato a produrre la pellicola,e la Universal a quel punto accettò di far realizzare il film a Lucas.Coppola non era convinto del titolo,e,assieme al co-produttore NED TANEN provò a far cambiare idea al regista e sceneggiatore,proponendo "Another slow night in Modesto",oppure "Rock around the block",ma non ci fu verso di smuovere George Lucas.Il film venne girato quasi esclusivamente di notte,per 29 giorni.Due macchine da presa venivano fatte girare contemporaneamente nelle scene in cui i personaggi dialogano da un'automobile all'altra,per comportare minori costi e risparmiare tempo.Le riprese furono contrassegnate da molte complicazioni e incidenti.Un membro della troupe fu arrestato il primo giorno di riprese perchè coltivava marijuana;montare le cineprese sopra alle auto per le prime riprese notturne richiese così tanto tempo,che fino alle due di notte non fu possibile effettuare alcun ciak,in modo che la troupe arrivò a girare con molta stanchezza addosso;molti degli esterni avrebbero dovuto esser girati a San Rafael,ma il municipio della cittadina revocò i permessi alla produzione il secondo giorno di lavorazione,perchè il proprietario di un bar aveva fatto denuncia,reclamando che il blocco della strada principale fermava il suo giro d'affari,e così dopo tre giorni,la troupe fu costretta a proseguire le riprese a Petaluma,20 miglia più lontano;la seconda notte di riprese,un incendio in un ristorante vicino a dove si girava il film fece accorrere pompieri e polizia,e le sirene resero impossibile continuare a girare per quella sera;durante la ripresa di una scena,un assistente cameraman scivolò giù dal carrello della macchina da presa,ferendosi leggermente;PAUL LE MAT dovette andare all'ospedale per una reazione allergica alle noci,trovate in un'insalata;lo stesso Le Mat spinse RICHARD DREYFUSS in una piscina,ferendolo inavvertitamente alla fronte;Dreyfuss ebbe un'accesa discussione con Lucas perchè non voleva indossare i bermuda sgargianti e le magliette colorate che il regista aveva pensato per il suo personaggio;nella scena della gara tra il personaggio di Le Mat (Milner) e Bobby Falfa (HARRISON FORD) a una delle due auto si ruppe l'asse;una volta aggiustata,si ruppe ancora,e in una ripresa successiva,la macchina non virò al momento giusto,rischiando di investire due addetti della troupe presenti sulla traiettoria.Quando CHARLES MARTIN SMITH perde il controllo della propria Vespa,fu un incidente vero e proprio,non previsto dal copione:Lucas volle mantenere la ripresa nel montaggio finale.CINDY WILLIAMS voleva inizialmente interpretare Carol,ed era pronta a mettere un apparecchio dentale per migliorarsi.Girando la scena in cui John e Carol spalmano schiuma da barba sulla Cadillac e sgonfiano gli pneumatici,Le Mat era uso saltare dentro l'auto e sopra,ammaccando spesso la carrozzeria dell'auto,con sconsolata constatazione di Lucas.A Harrison Ford fu chiesto di tagliare i capelli più corti,ma questi si rifiutò,affermando che il suo ruolo era troppo breve per una scelta del genere,e indossò un cappello in tutte le sequenze girate.La scena in cui John ammette a Terry che stava perdendo la gara,se Falfa non avesse perso il controllo della sua auto,fu improvvisata da Le Mat e Smith,senza pre-avvisare il regista.Vennero usate 3 chevrolet del 1955 per il film,di cui una usata anche per girare "STRADA A DOPPIA CORSIA".Il ristorante in stile anni 60 era stato chiuso,e venne riaperto esclusivamente per girare questa pellicola,e dopo la fine delle riprese venne demolito.Il proprietario della Thunderbird usata per girare il film rimase sul set per tutti i momenti in cui la macchina venne utilizzata,per verificare che nessuno arrecasse danno all'autovettura.Mentre l'aereo si allontana nel finale del film,è visibile il Solano Drive-in,che è rimasto attivo fino all'estate del 2004,poi chiuso e infine riaperto nel 2008.L'aereo che si vede nel finale era stato di proprietà del complesso Grand Funk Railroad.Per Lucas il numero 327 deve essere un portafortuna,o avere qualche significato particolare:qui appare stampato su un motore,ma è leggibile anche in "GUERRE STELLARI","L'IMPERO COLPISCE ANCORA" e "LA MINACCIA FANTASMA".Inoltre,voci non confermate affermano che in sala montaggio il regista e il montatore avevano un codice contrassegnato "reel two,dialogue two" (bobina due,dialogo due),abbreviato in R2-D2,che divenne il nome del piccolo robot in "Guerre stellari".Il film è l'esordio di KATHLEEN QUINLAN,che interpreta Peggy,la ragazza che consola Laurie quando si sente lasciata dal fidanzato,interpretato da RON HOWARD:la Quinlan e Howard lavoreranno insieme come attrice e regista ventidue anni dopo,in "APOLLO 13".Il lungometraggio fu girato in sequenza,anche per accentuare la stanchezza dei giovani interpreti in una storia che dura il corso di una nottata passata svegli.Il costo finale del film fu di 7,777,777 dollari,ben al di sotto dei dieci milioni considerati come budget iniziale.Il dj WOLFMAN JACK,che recita nella parte di se stesso,è stato incluso nella storia perchè George Lucas lo ascoltava assiduamente ai tempi del liceo.Lo scenografo ROGER CHRISTIAN aggiunse,nell'abitacolo del Millennium Falcon in "Guerre stellari" due dadi appesi perchè c'erano anche nell'auto di Bobby Falfa in questo film."American Graffiti" ebbe la sua anteprima a San Francisco,presente un pubblico perlopiù formato da giovani,una domenica mattina.Nonostante l'ottima accoglienza degli spettatori,il coproduttore Ned Tanen affermò di essere deluso dalla pellicola,e che la considerava poco appetibile,suscitando l'ira del socio nell'impresa Francis Ford Coppola,che propose,a quel punto,di rilevare la pellicola dalla major,di fronte a un allibito,amareggiato George Lucas.Alla fine venne trovato un compromesso:la pellicola sarebbe uscita così come era stata presentata,con qualche lieve aggiustamento dietro consiglio di Tanen e altri membri della casa di produzione.La cosa fu mal tollerata da Lucas,che successivamente lavorò per creare un proprio studio produttivo,la Lucasfilm.La Universal si aspettava non molto,a livello commerciale,da questo film,non sapeva come pubblicizzarlo,e pesava l'handicap di non avere alcun attore famoso nel cast,che lo studio aspettò sei mesi prima di farlo uscire:inaspettatamente,divenne uno dei grossi successi del 1973,venne candidato a cinque premi Oscar,tra cui miglior film e regia,e incassò 115 milioni di dollari nei soli Stati Uniti.

martedì 19 febbraio 2013


SPLENDORE NELL'ERBA (Splendor in the grass,USA 1961)
DI ELIA KAZAN
DRAMMATICO
Il titolo di "SPLENDORE NELL'ERBA" viene dal poema "Ode:Intimations of Immortality",di WILLIAM WORDSWORTH.Per il ruolo di Bud Stamper venne inizialmente preso in considerazione DENNIS HOPPER;per quello di Wilma Dean Loomis fecero un provino sia JANE FONDA che LEE REMICK,ma senza successo,perchè erano troppo adulte per questa parte,e la produzione puntò su NATALIE WOOD.Il film costituì l'esordio sullo schermo per WARREN BEATTY,SANDY DENNIS,PHILLYS DILLER,MARLA ADAMS e EUGENE ROCHE.PAT HINGLE,che interpreta il padre di Bud Stamper,aveva solo 13 anni di più di Beatty.ELIA KAZAN aveva pianificato di girare la pellicola in Kansas,ma un'opprimente siccità costrinse il regista a realizzare le riprese nello stato di New York.La rapida ripresa su Yale è invece un'inquadratura del CCNY,il City College di New York.In una scena viene fuori che il vero nome di Bud è Arthur.Il film includeva una scena,girata,in cui Wilma discute con la propria madre mentre si fa il bagno in una vasca ,e diventa un battibecco così intenso,che ad un certo punto la protagonista salta fuori dall'acqua,e corre nuda in camera sua,inquadrando le sue gambe che prendono istericamente a calci il materasso.La sequenza incontrò la disapprovazione della censura e di associazioni cattoliche,che fecero pressioni a Kazan,che lasciò infatti solo una generica inquadratura in cui si capiva che la Wood saltava fuori dalla vasca.Sempre nella stessa scena,è possibile vedere poche inquadrature in cui si vede un polso di Natalie Wood:l'attrice era solita portare maniche lunghe o indossare braccialetti ingombranti per coprire una piccola protuberanza ossea che lei trovava bruttissima.Warren Beatty e Natalie Wood,all'epoca delle riprese 23 e 22 anni,impersonavano ragazzi poco più che adolescenti:il regista volle allora loro coetanei per interpretare gli altri giovani,per non evidenziare la cosa.Il primo lungometraggio hollywoodiano in cui si mostra un bacio alla francese.Nell'Iowa il film è tuttora vietato ai minori di 16 anni se non accompagnati da un adulto....

lunedì 18 febbraio 2013


VERA CRUZ (Vera Cruz,USA 1952)
DI ROBERT ALDRICH
WESTERN
Uno dei primi film americani in assoluto ad essere girato in Messico,vicino alla capitale,"VERA CRUZ",è considerato tra gli western che hanno maggiormente influenzato i registi dello "spaghetti western",a cominciare da SERGIO LEONE,per il tipo di storia e per le sfaccettature psicologiche dei personaggi principali,non troppo definite sullo schema buono/cattivo.La legge messicana prevedeva che al fianco del regista americano fosse affiancato un cineasta locale,ma praticamente ROBERT ALDRICH lavorò da solo.Per Aldrich è stato uno dei suoi film preferiti,per la contrapposizione di un eroe e di un anti-eroe,non il classico cattivo.La censura messicana,comunque,non fu felice per come i propri connazionali venivano descritti in questo lungometraggio..Le autorità messicane indicarono che i cittadini del loro paese osservassero delle regole ben precise,che li rendessero riconoscibili nel film:perciò, ne "I MAGNIFICI SETTE",i personaggi messicani sono quasi tutti vestiti di bianco.Per un film dei primi anni Cinquanta,fu utilizzato un montaggio molto serrato,che rendeva l'azione molto fluida:in 90 minuti di proiezione,ci sono 1130 stacchi di inquadratura,praticamente una ogni 5 secondi.BURT LANCASTER produsse il film,e fu un ottimo affare:costato 1 milione e 700mila dollari,ne incassò oltre 11 in USA.CLARK GABLE consigliò a GARY COOPER di non accettare di prendere parte al film:aveva visto lavorare Lancaster,e suggerì all'amico e collega che il più giovane interprete l'avrebbe oscurato,ma Cooper scelse di interpretarlo,anche se la sceneggiatura non gli aveva fatto un grande effetto,e obiettò che il suo personaggio,.un ex-colonnello sudista,avrebbe più appropriatamente combattuto per l'imperatore Massimiliano e non per Juarez..Ironicamente,anni più tardi,con la carriera dell'attore più giovane ancor più solida,Gable girò una pellicola assieme a lui,"MARE CALDO".Burt Lancaster fu comunque contento di lasciare che il nome del collega più anziano venisse indicato prima del suo,perchè all'epoca l'altro aveva più peso al box-office.Cooper,durante la lavorazione,eccepiva su qualsiasi cosa che potesse far sembrare ambiguo il proprio personaggio,e insisteva perchè venissero cambiate battute o dettagli.Durante la lavorazione del film,Gary Cooper era spesso molto nervoso perchè era sotto cura,e era infastidito dal fatto che SARA MONTIEL si lavasse poco i capelli,a suo dire,e non gli piaceva il suo profumo.Nella scena in cui viene fatto saltare il ponte,Gary Cooper si ferì,perchè i tecnici degli effetti speciali avevano usato troppo esplosivo.La bella MAMIE VAN DOREN scrisse,nella propria autobiografia,che Lancaster la interpellò per farla recitare nel film,e avesse provato a sedurla:la Van Doren fece notare al giovane attore che sua madre la stava aspettando in macchina,dopo il provino che aveva appena effettuato,e Lancaster le lasciò la sceneggiatura affinchè se la studiasse,ma non venne richiamata.Anche se aveva 54 anni,GEORGE MCREADY interpretò l'imperatore Massimiliano I d'Austria,che morì a 34 anni.Dopo una giornata di riprese,ERNEST BORGNINE e CHARLES BRONSON vollero andare a cercare sigarette al paese più vicino,con i vestiti di scena,a cavallo e con le finte pistole:vennero scambiati per potenziali banditi,e fermati dalla polizia locale.Fu il primo film girato in SuperScope,

domenica 17 febbraio 2013


ANGOSCIA (Gaslight,USA 1944)
DI GEORGE CUKOR
THRILLER/DRAMMATICO
"ANGOSCIA" era,all'origine,un dramma teatrale di PATRICK HAMILTON intitolato "ANGEL STREET",che esordì nel 1941,e venne messo in scena quasi 1300 volte.La Columbia Pictures ne voleva acquistare i diritti,volendone fare inizialmente un veicolo per IRENE DUNNE,per farla recitare di nuovo con CHARLES BOYER:i due avevano avuto molto successo in "VIGILIA D'AMORE",e potenzialmente anche questo progetto poteva risultare un ottimo investimento.Fu la MGM,però,ad aggiudicarsi il diritto di sfruttamento dello script,volendo fare di HEDY LAMARR la protagonista.Alla fine,fu INGRID BERGMAN a essere affiancata a Boyer.La Bergman passò del tempo in un istituto di igiene mentale per studiare una donna che aveva avuto un forte esaurimento nervoso.Quando Charles Boyer firmò il contratto,fu al pari degli attori più pagati a Hollywood,e il produttore DAVID O.SELZNICK polemizzò a lungo,quando venne a saperlo,e si placò solo dopo numerosi interventi di Ingrid Bergman.ANGELA LANSBURY era solo diciassettenne al momento di girare questo film,che costituì il suo debutto sullo schermo:lavorava come commessa in un grande negozio di abbigliamento,e quando comunicò al suo principale che lasciava il lavoro,egli le propose una paga aumentata,di 27 dollari alla settimana.Quando la Lansbury rispose che avrebbe preso 500 dollari la settimana per il tempo delle riprese,l'uomo rimase sbalordito.Il giorno in cui la Bergman e Boyer si incontrarono per la prima volta,fu il giorno delle riprese della scena in cui i loro personaggi si incontrano alla stazione e si baciano appassionatamente.L'attore era alto quanto la collega,ma doveva apparire più alto,e venne messo su una scatola,che Ingrid Bergman urtò inavvertitamente correndo verso di lui.Per il resto della lavorazione Charles Boyer indossò scarpe con tacchi piuttosto alti per mantenere l'altezza.Gli interni vennero riempiti di oggetti per aumentare il senso di claustrofobia della protagonista.L'aria intonata da Ingrid Bergman nella scena di apertura viene da "Lucia di Lammermoor" di GIUSEPPE DONIZETTI,e il libro letto ad alta voce da lei è "Violette" di CHARLOTTE BRONTE.Il maggior cambiamento nella storia nell'adeguamento dalla scena teatrale al grande schermo fu il personaggio dell'investigatore,interpretato da JOSEPH COTTEN,che da un uomo in avanti con gli anni,sardonico e corpulento divenne un bel giovane,che potesse rappresentare un interesse sentimentale per la protagonista.La Mgm provò ad acquistare le copie del precedente (1940) film con lo stesso titolo,per distruggerle,ma ciò non riuscì,e comunque fu una pellicola che cadde nel dimenticatoio,rivisto pochissimo in giro.Fu candidato a sette premi Oscar,vincendone due,quello per la migliore attrice protagonista e per la migliore direzione artistica per film in bianco e nero.Come i film di maggior successo di quegli anni,"Angoscia" ebbe una versione radiofonica,lunga un'ora,con Ingrid Bergman e Charles Boyer negli stessi ruoli.

CHARLTON HESTON (John Charles Carter,04/10/23,Evanston,Illinois,USA-05/08/08,Los Angeles,California,USA)
Nato John Charles Carter,CHARLTON HESTON adottò il nome d'arte presto,combinando i cognomi della madre e del patrigno,e fece il suo debutto nella recitazione al cinema in una versione di "PEER GYNT" in 16mm,e dopo poco fu Marco Antonio in "GIULIO CESARE" di JOSEPH L,MANKIEWICZ.Una grossa occasione per Heston fu la parte del co-protagonista,assieme a JAMES STEWART in "IL PIU' GRANDE SPETTACOLO DEL MONDO" :questo gli assicurò una grande popolarità,e l'attore alternò successi in tv e al cinema,con pellicole di buon risultato commerciale quali "FURIA BIANCA","IL TESORO DEGLI INCAS",e tornò a lavorare con CECIL B.DE MILLE impersonando Mosè in "I DIECI COMANDAMENTI".Sembra che il regista abbia voluto lui per fare Mosè perchè lo trovava rassomigliante in modo impressionante alla statua del profeta di Michelangelo.In pochi anni era diventato una delle star di Hollywood più reclamate ad interpretare grosse produzioni,anche per la prestanza fisica,la voce forte e baritonale, e l'attitudine a ruoli epici e imponenti.Heston si guadagnò apprezzamenti dai critici e dagli amanti del cinema in "L'INFERNALE QUINLAN" e "IL GRANDE PAESE",fino a giungere al ruolo che lo portò a vincere l'Oscar come miglior attore,in uno dei film più premiati di sempre,"BEN HUR"(BURT LANCASTER aveva rifiutato il film).L'attore decise di non prendere parte a "FACCIAMO L'AMORE",per poter recitare in teatro accanto a LAURENCE OLIVIER,che ammirava moltissimo.Charlton Heston scelse,in seguito,di lavorare con registi considerati autori capaci di un cinema spettacolare e sontuoso:giunsero produzioni costose e redditizie come "EL CID" di ANTHONY MANN,"55 GIORNI A PECHINO" di NICHOLAS RAY,"IL TORMENTO E L'ESTASI" di CAROL REED,"LA PIU' GRANDE STORIA MAI RACCONTATA" sempre di Ray,"KHARTOUM"di BASIL DEARDEN.Tuttavia,la star,arrivato sui 45 anni di età,intuì che i gusti del pubblico stavano cambiando,e di buon grado volle far parte di pellicole diverse,come "IL PIANETA DELLE SCIMMIE"(per l'attore,il più fisicamente impegnativo tra i film interpretati) e l'anomalo western "COSTRETTO A UCCIDERE"(che era,tra l'altro,la sua interpretazione preferita).Uno smacco subito dal divo fu di non essere chiamato a interpretare "UN UOMO PER TUTTE LE STAGIONI",di cui anni dopo riuscì ad interpretare e dirigere un'altra versione,inferiore però al film di FRED ZINNEMANN.Negli anni seguenti,Charlton Heston girò il sequel del film di fantascienza che aveva interpretato nel 1967,"L'ALTRA FACCIA DEL PIANETA DELLE SCIMMIE".Il cinema di genere era il nuovo versante in cui Heston si ritrovava,e infatti a seguire girò "TERREMOTO","1975:OCCHI BIANCHI SUL PIANETA TERRA","2022:I SOPRAVVISSUTI","AIRPORT 75","MILADY","PANICO NELLO STADIO","LA BATTAGLIA DI MIDWAY","SALVATE IL GREY LADY".Avrebbe dovuto interpretare "IL MUCCHIO SELVAGGIO",ma il ruolo andò a WILLIAM HOLDEN,e "IL PRESAGIO",ma la parte fu di GREGORY PECK.Nonostante fossero impegnati su fronti politicamente opposti,ha sempre parlato di Peck come una delle personalità di Hollywood che maggiormente avesse mai rispettato e apprezzato.E fu molto amico di KIRK DOUGLAS,anche se pure lui era molto a sinistra,al punto che quando MICHAEL MOORE compì la celebre ripresa in cui Heston perentoriamente difende l'uso delle armi,Douglas deplorò pubblicamente il regista per come aveva trattato l'amico e collega.Un'altra amicizia forte che sviluppò,fu con TOSHIRO MIFUNE,del quale Charlton Heston disse che se fosse stato di lingua inglese,avrebbe potuto diventare la più grande star di tutti i tempi:i due uomini si sono scambiati auguri natalizi e messaggi fino alla scomparsa di Heston.Anche i suoi film di minor successo,in Giappone sono stati accolti con gran favore di pubblico.Quando girò "SIERRA CHARRIBA",si offrì di rendere indietro il suo compenso per permettere a SAM PECKINPAH di poter ultimare il film,girando scene cruciali che il budget terminato avrebbe impedito di veder realizzate.Fu preso in considerazione per il ruolo di Martin Brody ne "LO SQUALO",ma sia lui che OLIVER REED non erano convinti dell'operazione;fu anche la prima scelta per interpretare "ALESSANDRO IL GRANDE",ma scelse di interpretare "I dieci comandamenti",e il ruolo andò a RICHARD BURTON.JOHN WAYNE lo avrebbe voluto nel suo "LA BATTAGLIA DI ALAMO",ma Heston declinò l'offerta per le connotazioni politiche della storia.Non volle interpretare "1941",nella parte del generale Stillwell,perchè lo percepiva come offensivo verso i reduci della II Guerra Mondiale.Dall'inizio degli anni 80,Charlton Heston apparve sempre di più in serie tv,e pur avendo girato anche due film da regista,sul grande schermo tornò in partecipazioni di lusso,comprese le regie del figlio FRASER HESTON.Molto criticato per la sua adesione alla NRA,l'associazione pro-armi americana,Heston si è distinto tuttavia come un forte sostenitore dei Diritti Civili,anche prima che diventasse più in voga esserlo,contribuendo attivamente a molte iniziative benefiche.Originariamente la star era un fervente democratico,in seguito è diventato uno dei più celebri ed esposti membri del partito repubblicano a Hollywood.Negli anni Sessanta,Heston è passato dalle marce al fianco di MARTIN LUTHER KING all'ala conservatrice dei repubblicani,e intervistato sull'argomento,ha asserito più volte che non vedeva contraddizioni nelle sue scelte politiche,adducendo la responsabilità del suo cambiamento,al partito democratico,divenuto "troppo di sinistra".Infatti,nel 1969,gli fu proposto di candidarsi per i democratici,ma rifiutò affermando di voler continuare a recitare e basta.Ha fatto campagna elettorale per Ronald Reagan e Bush I e II nel 1984,nel 1988 e nel 2000.E' stato sposato dal 1944 alla fine della sua vita con LYDIA CLARKE,con la quale ha avuto un figlio,mentre la figlia fu adottata in seguito.Entrambi sono sopravvissuti al cancro:lui alla prostata,lei al seno.Dal 2003 l'attore non è più comparso in pellicole di alcun tipo,essendo malato di Alzheimer.
COSI' PARLO' CHARLTON HESTON:
"Sam Peckinpah è l'unica persona che io abbia fisicamente minacciato su un set."
"Internet è per gente sola.La gente dovrebbe vivere,invece!"
"E' staordinariamente eccitante interpretare un uomo che abbia prodotto uno squarcio nella Storia abbastanza largo che se ne parli ancora secoli dopo."
"Ho una faccia che appartiene a un altro secolo."
"E' stata una gran galoppata,e ho amato ogni momento che l'ha composta."

venerdì 15 febbraio 2013


PIRATI DEI CARAIBI:LA MALEDIZIONE DELLA PERLA NERA (Pirates of the Caribbean:Curse of the Black Pearl,USA 2003)
DI GORE VERBINSKI
AVVENTURA/FANTASTICO
"PIRATI DEI CARAIBI:LA MALEDIZIONE DELLA PERLA NERA" è stato il primo film ispirato da un'attrazione in un parco a tema,situata in questo caso a Disneyland.La sceneggiatura venne buttata giù da TED ELLIOTT e TERRY ROSSIO,appena prima di metà anni Novanta,ma i produttori della Disney si dissero contrari all'iniziativa,cassando l'idea:STEVEN SPIELBERG seppe del progetto,e fece sapere che poteva interessargli,facendo interpretare il capitano Jack Sparrow a BILL MURRAY o STEVE MARTIN,ma la Disney fece sapere che non avrebbe dato il via libera all'operazione.Quando venne messa seriamente in cantiere la produzione del film,per il ruolo vennero presi in considerazione CHRISTOPHER WALKEN,MICHAEL KEATON e JIM CARREY,poi fu JOHNNY DEPP a imporsi per averlo.A ROBERT DE NIRO venne proposta la parte,ma l'attore non accettò,perchè riteneva che i film di pirati puntualmente fallissero al box-office;quando i risultati del box-office gli dettero torto,successivamente accettò di recitare nel ruolo di un pirata in "STARDUST".Per la parte di Will Turner,invece,i nomi che circolarono furono JUDE LAW,TOBEY MAGUIRE,EWAN MCGREGOR,CHRISTIAN BALE,per poi arrivare a ORLANDO BLOOM. Per il ruolo di Elizabeth Swann vennero valutate JESSICA ALBA,AMANDA BYNES e JAIME ALEXANDER,per poi scegliere KEIRA KNIGHTLEY:l'attrice quasi perse il provino per essere rimasta intrappolata nel traffico.E quando partì per le riprese,si portò pochi bagagli dietro perchè pensava di non essere adatta alla lavorazione,e che sarebbe stata licenziata dopo pochi giorni.I nomi dei tre personaggi principali sono legati al mondo degli uccelli:Sparrow,Swann (Passerotto e Cigno,con una N in più..)e Turner (un celebre ornitologo).Uno dei primi film ad avere una scena in più dopo i titoli di coda.Una delle frasi celebri del film,"Portatemi quell'orizzonte",fu escogitata da Johnny Depp la mattina prima di girare la scena in cui si sente.Inizialmente il titolo era solo "Pirati dei Caraibi",ma venne cambiato prima che uscisse il lungometraggio,per la speranza che facesse bene a livello commerciale,e per avviare un'eventuale saga.E' stato il primo film in assoluto ad avere la prima a Disneyland.Sia JERRY BRUCKHEIMER che GORE VERBINSKI volevano utilizzare il grande serbatoio d'acqua situato in Messico,usato per le riprese di "TITANIC" e "PEARL HARBOR",ma era occupato per le riprese di "MASTER AND COMMANDER".Per le musiche venne inizialmente contattato ALAN SILVESTRI ma poi venne assunto KLAUS BADELT.Le parole "Pirata" e "pirateria" sono pronunciate 56 volte nel film.Johnny Depp indossò delle lenti a contatto perchè molte delle scene erano girate in pieno sole.Il miglior spadaccino del film è risultato Will Turner,il peggiore Jack Sparrow.A Keira Knightley vennero applicati delle extentions perchè aveva i capelli corti,anche per i film girati in precedenza.Nella prima stesura della sceneggiatura Barbossa era italiano,e non spagnolo:il nome si riferisce in parte al vero pirata Barbarossa,un turco che aveva imperversato nell'Egeo e nel Mediterraneo,prima di diventare un ammiraglio della flotta della Turchia.Nell'agosto del 2002 un incendio scoppiò sul set,senza fare vittime,ma facendo danni per 350,000 dollari.Nel film sono inclusi vari riferimenti all'attrazione di Disneyland da cui prende spunto.E' stato il primo film della Disney a conoscere un parziale divieto (ai minori di 13 anni non accompagnati):di solito i lungometraggi prodotti dalla casa che venivano vietati erano realizzati con il marchio Touchstone.Molti della troupe soffrirono di mal di mare durante le riprese:per scongiurare il rischio,Keira Knightley prese una pillola di calmanti,e si addormentò di schianto mentre girava.La pellicola ottenne cinque nominations per l'Oscar (tra cui miglior attore protagonista,Johnny Depp) senza vincerne uno.Il costo finale del film fu di 140 milioni di dollari:pur impegnativo,fu premiato da incassi straordinari,305 milioni sul suolo USA e 348 nel resto del mondo,per un totale di 650 e passa milioni di dollari di incasso.
I SOLITI SOSPETTI (The usual suspects,USA 1995)
DI BRYAN SINGER
THRILLER
CHRISTOPHER MCQUARRIE ha detto che l'idea alla base de "I SOLITI SOSPETTI" gli è venuta mentre era in fila per entrare in un cinema,e l'ispirazione iniziale era cinque criminali in fila per un riconoscimento.Il personaggio di Keyser Sose venne in mente a McQuarrie leggendo la vicenda di John List,un uomo che aveva massacrato la propria famiglia ed era sparito per diciassette anni.GABRIEL BYRNE inizialmente rifiutò l'offerta di far parte del cast,convinto che il film non sarebbe mai stato prodotto:lo convinsero McQuarrie e BRYAN SINGER,che in un colloquio lo impressionarono per l'entusiasmo e la visione del progetto.Ma alla vigilia delle riprese annunciò a Singer che non poteva recitare nel film,perchè aveva faccende personali da sistemare e non poteva lasciare Los Angeles:fu così che al film venne cambiata l'ambientazione,perchè il regista non voleva perdere il suo attore protagonista.Il ruolo del poliziotto Dave Kujan venne scritto dallo sceneggiatore con CHAZZ PALMINTERI in mente,ma l'attore era impegnatissimo e fece sapere di non contare su di lui:vennero contattati CHRISTOPHER WALKEN e ROBERT DE NIRO,che si dissero non interessati,e AL PACINO,che aveva appena finito di girare "HEAT",e non era convinto di voler interpretare subito un altro poliziotto.Alla fine Palminteri accettò di recitare per Singer,ma con l'accordo di soli sette giorni a disposizione,perchè doveva cominciare le riprese di un'altra pellicola.Al Pacino ha ammesso che il ruolo di Kujan,tra quelli non accettati,è quello che rimpiange maggiormente."Verbal" Klint invece era stato espressamente pensato per KEVIN SPACEY,anche se l'attore era inizialmente interessato anche a dar volto a Kujan.Spacey era rimasto molto impressionato dal primo film di Bryan Singer,"PUBLIC ACCESS",visto al Sundance Festival del 1993:aveva salutato il giovane director,dicendogli che nel suo prossimo lavoro avrebbe voluto recitare anche lui.La parte di McManus fu offerta a MICHAEL BIEHN,che non accettò perchè coincideva con le riprese di "JADE",per cui aveva già firmato.STEPHEN BALDWIN era diffidente verso l'accettare la parte di McManus,perchè era stanco di recitare in film d'azione che alla fine venivano distribuiti scarsamente nelle sale cinematografiche,più spesso uscendo direttamente in home-video.Ma poi accettò la parte.Originariamente Fenster (che in tedesco significa finestra) doveva essere l'uomo più anziano del gruppo,un veterano del crimine,e si era pensato a HARRY DEAN STANTON:ma BENICIO DEL TORO,presentatosi ai provini per il ruolo di McManus,e suggerito alla produzione da Kevin Spacey,disse al regista di avere una grande idea.La maniera poco comprensibile di Fenster di esprimersi,bofonchiando per la maggior parte del tempo,fu appunto un'idea dell'interprete,e Singer apprezzò,facendolo scritturare.Gli altri interpreti mostrarono la loro evidente perplessità nel cercare di capire cosa Del Toro borbottasse.Il regista,in un'intervista molto dopo,disse che il personaggio di Fenster fungeva più che altro perchè fosse quello che moriva per primo,in modo da risultare da esempio per gli altri,così quello che diceva non era così importante.McQuarrie scrisse nove stesure della sceneggiatura in cinque mesi.Il film venne girato con un budget di 6 milioni di dollari,e in 35 giorni di riprese.La scena del confronto inizialmente avrebbe dovuto essere più seria,ma alla fine di un giorno di riprese,gli attori tendevano a deconcentrarsi,e a scoppiare a ridere a ogni pretesto.Singer fu inizialmente furioso per il loro atteggiamento,poi ritenne che l'atmosfera creatasi fosse utile al film,e girò la scena in modo più ironico.Sia William Baldwin che KEVIN POLLAK seppero dei pessimi rapporti dei loro due personaggi con gli altri componenti la banda,il giorno stesso che si presentarono entrambi sul set:Pollak provocò gli altri per stimolarne la suscettibilità,e Baldwin fece lo stesso con lui Quando "Redneck" tira la sigaretta verso la faccia di McManus,la reazione di Baldwin fu sincera,perchè si aspettava che gli arrivasse sul torace,come scritto nel copione.Kevin Spacey teneva incollate le dita della sua mano sinistra per rendere meglio  il problema fisico del suo personaggio più realistico e logorato le sue scarpe per rendere la zoppìa di Verbal più verosimile.Nella scena in cui McManus spara alle guardie del corpo di Kobayashi,è possibile scorgere Stephen Baldwin sopra le porte dell'ascensore.Gli smeraldi che vengono rubati erano autentici,noleggiati dalla produzione.L'infermiera visibile dietro il bancone dell'ospedale è la madre del regista.La scena iniziale doveva essere più lunga,mostrando Keaton che piazza delle bombe sulla nave:ma fu cambiato idea all'ultimo momento,e così le scene dell'esplosione vennero girate nel cortile di casa di Bryan Singer.Verbal Kint è l'unico dei personaggi presenti al confronto a non essere stato arrestato poco prima.Per essere sicuro di aver capito bene la sceneggiatura,in tutti i suoi sviluppi,Kevin Spacey dovette leggerla due volte.L'attore parlò approfonditamente con medici specialisti per capire come porsi riguardo a un personaggio che aveva sofferto di paralisi.Inizialmente,il nome del misterioso cattivo era Keyser Sume,ed era il nome del vecchio principale di Singer:il quale,saputo dal regista della lavorazione del film,e letto il copione,chiese al giovane director di cambiare il nome,perchè non voleva essere associato a un personaggio del genere,e così divenne Keyser Soze.Tutti i nomi dei personaggi vengono dallo staff investigativo in cui Christopher McQuarrie aveva lavorato quando faceva pratica come giovane avvocato.L'ordine nel quale vengono impartiti ai personaggi gli incarichi personali nell'operazione è lo stesso in cui essi muoiono.In molte lingue,la parola "Keyser" significa "Imperatore".Quando Verbal Klint viene rilasciato,gli vengono restituiti un orologio d'oro e un accendino,che in sequenze precedenti erano state adoperate da Keyser Soze.Quando Klint cade a terra nell'ufficio di Kujan,dice "Sono stato io,ho ucciso Keaton!",ma il poliziotto sta urlando e non lo sente,al che l'interrogato prosegue dicendo "Ho visto Keaton quando gli sparavano."Nel film la parola "fuck" viene usata per 98 volte.Nel film muoiono 17 persone.Dopo che a Kujan e Klint viene servito del caffè,si può notare che il secondo fissa la base della tazzina del poliziotto,per poi riprendere a parlare del Guatemala.La frase "La più grande beffa del Diavolo è stata convincere il mondo che egli non esista",è di CHARLES BAUDELAIRE,ed è presente anche ne "GIORNI CONTATI":tuttavia,nè Singer,nè McQuarrie avevano in mente che fosse di tale autore,ma l'hanno scoperto dopo.Tutti gli attori parteciparono con un ingaggio minore del loro abituale salario.Il colpo di scena finale è stato votato su IMDB come il più sorprendente della storia del cinema,battendo quelli di "THE SIXTH SENSE","LA MOGLIE DEL SOLDATO",e "TESTIMONE D'ACCUSA".Quando il film fu presentato ad un festival e i giornalisti chiesero a Gabriel Byrne chi fosse Keyser Soze,l'attore rispose che per tutto il tempo delle riprese era convinto di essere lui!Kevin Spacey ha raccontato che il regista aveva fatto credere a tutti gli attori principali che potessero risultare,alla fine della storia,Keyser Soze,e che Byrne fosse così sbalordito dalla rivelazione che egli non fosse il cattivo,che aveva rivolto domande a Singer per oltre mezz'ora,al momento della scoperta.Il film ha vinto i due Oscar per cui era candidato,quello per il migliore attore non protagonista,e quello per la miglior sceneggiatura originale.Al momento della premiazione,Kevin Spacey dichiarò "Chiunque sia Keyser Soze,a questo punto credo che sia a ubriacarsi da qualche parte!"

martedì 12 febbraio 2013

SUPERMAN II (Superman II,USA 1980)
DI RICHARD LESTER
FANTASTICO/AVVENTURA
Nel girare il primo film sul supereroe di Metropolis,RICHARD DONNER aveva girato così tanto materiale,che in parte venne utilizzato per essere inserito anche nel sequel:nel 2004,su Internet,venne fuori una petizione online dei fans che ne chiedevano una versione rimontata con tutto il materiale di Donner.La quale esiste,ed è stata chiamata "SUPERMAN II"-"Donner's cut".GENE HACKMAN,infatti,non tornò sul set per girare la sua parte di copione,essendo state,le sue,riprese realizzate nel 1978 per il primo "SUPERMAN":in alcuni punti venne ridoppiato ,per qualche breve frase.Inizialmente Richard Donner girò una scena di un dialogo tra Superman e il proprio padre,ma MARLON BRANDO fece causa alla produzione,e la vinse,per impedire che scene scartate nella prima pellicola con lui venissero inserite in questo nuovo lungometraggio:si cambiò idea,e il dialogo è invece tra il supereroe e sua madre.Donner lasciò la lavorazione del film per contrasti con i produttori circa scelte importanti su storia e tempi di lavorazione.Venne così assunto RICHARD LESTER,americano ma che viveva da anni in Inghilterra: a suo dire,Lester non aveva mai letto,nè sentito parlare delle storie di Superman.non era d'accordo con il tono epico che aveva il primo film,affermando che non aveva nessuna intenzione di realizzare "una cosa alla DAVID LEAN".Decise così di escludere molto del girato dal premio Oscar GEOFFREY UNSWORTH,e volle il direttore della fotografia ROBERT PAYNTER,collaboratore di MICHAEL WINNER,per dare un look più metropolitano al lungometraggio.Inoltre,Lester volle tre macchine da presa sempre presenti sul set,e le scene d'azione riprese da un'angolatura diversa,come fosse l'occhio di uno dei personaggi principali,per dare maggior risalto alle sequenze.L'abbandono di Donner e la maniera di girare del nuovo regista portarono complicazioni nella lavorazione,e MARGOT KIDDER disse che non si era trovata bene con Lester.Per redigere lo script,venne assunto TOM MANKIEWICZ,che eliminò dal lavoro originale di MARIO PUZO molte delle allusioni religiose circa Superman,e cercò di esaltare il lato "camp" del nuovo film.La scena in cui i tre super-criminali Zod,Ursa e Non usano il loro soffio potenziato su Metropolis venne girata in tre gelide notti a Pinewood,in Inghilterra.Molti dei dettagli della sequenza vennero inventati lì per lì da Lester.Nella prima stesura di sceneggiatura si aggiungeva al trio un quarto supercattivo,chiamato Jak-El,una sorta di Joker spaziale,che escogitava scherzi mortali,ma venne eliminato prima di girare il film.Il fisico di CHRISTOPHER REEVE cambiò non di poco durante le riprese,al punto da dover girare di nuovo alcune sequenze.Due esperti della serie di oo7 contribuirono,non accreditati,ad approntare la sceneggiatura di questo film,a titolo di favore a Richard Lester:GEORGE MCDONALD-FRASER (co-sceneggiatore del futuro "OCTOPUSSY") e GUY HAMILTON (che ha diretto quattro film della saga).Quando Superman ritorna,dopo aver perso i poteri,nuovamente a piena forza,avendo trovato il cristallo verde di Krypton nella Fortezza della Solitudine,non viene spiegato esattamente come ciò avvenga."Superman II" uscì in Europa a Dicembre '80 e in USA nel giugno dell'81,al contrario di quasi tutte le pellicole americane.Costò 54 milioni di dollari,e in USA ne incassò quasi 110.
JESUS CHRIST SUPERSTAR (Jesus Christ Superstar,USA 1973)
DI NORMAN JEWISON
MUSICALE
Il musical "JESUS CHRIST SUPERSTAR" esordì nell'ottobre 1971 al Mark Hellinger Theater e rimase in cartellone per 711 repliche.Per il ruolo di Gesù Cristo,tra i tanti che fecero audizioni ci fu un diciassettenne che non venne preso,ma che rimase impresso al produttore ROBERT STIGWOOD,che si annotò il suo nome,ripromettendosi di cercarlo per future produzioni:era JOHN TRAVOLTA.Altri  che avrebbero potuto ricoprire la parte principale,sembravano DAVID CASSIDY e MICKY DOLENZ,ma venne scelto TED NEELEY,un cantante rock,leader di un gruppo,il cui bus è quello che si vede in apertura della pellicola.Neeley conobbe la donna che avrebbe sposato sul set,era una delle danzatrici nella scena con Simone Zelota.Il protagonista rischiò di perdere la chance per interpretare questo lungometraggio:avendo invitato regista e produttori a vederlo in una rappresentazione di "TOMMY",il musical degli WHO,ebbe un incidente il giorno prima e dovette andare al pronto soccorso,ma riuscì comunque ad essere presente sul palco per essere osservato da coloro che dovevano scegliere se ingaggiarlo o meno.Il film venne girato in Israele."King Herod's song" in realtà era una canzone di un musical progettato e mai andato in scena di ANDREW LLOYD WEBBER,"King Richard":TIM RICE ne riscrisse il testo per adattarlo a questo musical.Il titolo originale della canzone era "Those Saladin Days".Alcuni dei testi dei brani originali del musical furono cambiati per la trasposizione dal teatro allo schermo.Una canzone venne scritta apposta per la versione cinematografica,"Then we are decided". Per girare la scena dei mercanti nel tempio,occorsero due sole riprese,nonostante rappresentasse una delle più complesse in fase di progettazione:NORMAN JEWISON elogiò Neeley per l'abilità che aveva avuto nel girare la sequenza.Il pastore che attraversa l'inquadratura nel finale del film era vero,e passava per caso sul luogo delle riprese.Il rimando simbolico di Cristo come pastore,per Jewison,era inaspettatamente utile,e il regista decise di non tagliare il suo passaggio quando montò la pellicola.Gli attori,mentre giravano nel deserto,avevano bisogno di essere reidratati ogni venti minuti,e la produzione aveva fatto pervenire dei blocchi di ghiaccio da Tel Aviv per l'operazione.Nessuna macchina del vento venne utilizzata durante le riprese,dato che ogni corrente veniva sfruttata per girare le scene.Le 39 frustate inferte a Gesù furono realizzate con tale realismo,che al momento di vedere il film,la madre di Neeley dovette abbandonare la proiezione perchè impressionata,anche se le era stato spiegato che era tutto finto,e il figlio non si era fatto minimamente male durante la realizzazione della scena.Neeley ha continuato a impersonare Gesù in repliche del musical,a teatro,fino al 2010,per oltre quarant'anni.E comunque,nel 1980,in un libro che sarcasticamente assegnava i riconoscimenti per i peggiori film,regie,e prove d'attore di sempre,venne menzionato come "il peggior attore rappresentante Gesù Cristo di tutti i tempi".Il film vinse l'Oscar per la miglior colonna sonora,e vari altri premi,sempre per le musiche.

domenica 10 febbraio 2013

UN UOMO DA MARCIAPIEDE (Midnight Cowboy,USA 1969)
DI JOHN SCHLESINGER
DRAMMATICO
Il romanzo "MIDNIGHT COWBOY" di LEO G.MCHERLIHY ispirò una sceneggiatura approntata da WALDO SALT,che aveva avuto problemi per anni a lavorare a Hollywood,risultando tra le personalità indagate durante il periodo della caccia alle streghe per presunte attività anti-americane:il film venne affidato a JOHN SCHLESINGER,che diresse così il suo primo film americano,dopo aver conquistato dei successi con film come "BILLY IL BUGIARDO" e "DARLING".Per i ruoli principali,quelli del provinciale Joe,giunto a New York per fare soldi vendendosi alle donne ricche,e del poliomielitico Ratso/Rizzo,che vive di espedienti,se per il secondo personaggio si pensò dapprima a ROBERT BLAKE,che si disse non interessato a girare il film,venne poi scelto DUSTIN HOFFMAN,che veniva dal grande successo de "IL LAUREATO",ma che era stato voluto dal produttore JEROME HELLMAN,il quale era rimasto fortemente impressionato dallo spettacolo off-Broadway,un "one man-show" intitolato "Eh!",in cui l'allora ventottenne Dustin aveva colpito l'audience,prima di farsi notare al cinema.Prima di accettare la parte,Hoffman riflettè,perchè il rischio era alto,con un personaggio sordido,e che nasce ripugnante,per giungere a commuovere lo spettatore:per convincere se stesso che poteva risultare credibile come accattone,fissò un appuntamento con il produttore ad un angolo di strada di New York,e si recò sul posto vestito come uno straccione.Quando l'altro,dopo un pò che lo aspettava,accennò a andarsene,Hoffman lo avvicinò e si fece riconoscere.Più complesso fu arrivare a JON VOIGHT per l'altro ruolo principale:i nomi che erano circolati inizialmente erano STUART COOPER,che si era fatto notare in "QUELLA SPORCA DOZZINA",e KIEL MARTIN ,ma in seguito la produzione arrivò vicina ad accordarsi con MICHAEL SARRAZIN,che rinunciò perchè voleva più soldi per la parte,e LEE MAJORS,il quale era legato al serial tv "LA GRANDE VALLATA".Voight,fino ad allora visto in qualche breve ruolo al cinema e in alcuni telefilm,tra cui "GUNSMOKE",fu ingaggiato anche per la forte prestanza fisica,che evidenziava il contrasto con Hoffman.Anche WARREN BEATTY fece sapere che avrebbe avuto interesse per interpretare il ruolo di Joe,ma il regista lo riteneva troppo famoso per essere credibile come rozzo e venuto dalla campagna.Per lo stile con cui avrebbe diretto un film ambientato ai margini della grande metropoli,nei bassifondi come raramente erano stati mostrati,Schlesinger trasse ispirazione da un piccolo film jugoslavo che aveva visto,"KAD BUDEM MRTAV I BEO",e da alcuni lavori prodotti da ANDY WARHOL.Poco prima dell'inizio delle riprese,un produttore esecutivo fece pervenire al regista un biglietto che gli suggeriva che,con l'aggiunta di alcune canzoni nella storia,il suo film sarebbe stato un veicolo perfetto per la svolta al cinema "serio" che ELVIS PRESLEY voleva compiere:il suggerimento venne liquidato rapidamente da Schlesinger.Il film vede l'esordio di BOB BALABAN,nel ruolo dello studente che adesca Joe nei bagni.Per aiutarsi a zoppicare credibilmente,Dustin Hoffman si mise dei sassolini nelle scarpe per tutte le riprese.Alcune ragazze,evidentemente fans dell'attore,lo riconobbero mentre girava il film per le strade di New York,e gli rivolsero grida entusiaste,che causarono dei lievi rallentamenti alle riprese.Hoffman,notoriamente devoto al Metodo dell'Actor's Studio,tossiva talmente forte in scene in cui Ratso viene preso dagli attacchi di tisi,che alla fine di una scena si sentì male.HARRY NILSSON scrisse la canzone "I guess the Lord must be in New York City" appositamente per questa pellicola,ma il regista preferì includere un precedente lavoro del cantautore,"Everybody's talkin'",scritta da FRED NEIL.In lizza per diventare le canzoni portanti del film erano "Cowboy" di RANDY NEWMAN,e "Lay,Lady Lay" di BOB DYLAN,la quale però non potè essere inclusa nella colonna sonora perchè non era stata ultimata.La scena in cui Joe e Ratso camminano sotto la neve fu ripresa in luglio,e il rumore delle auto che passavano era troppo alto,sciupando i dialoghi che venivano registrati in presa diretta:la scena dovette essere così completamente ridoppiata.La sequenza in cui Ratso viene quasi investito da un taxi,rimasta celebre per lo sbotto d'ira del personaggio,vede differenti ricordi da parte di troupe e attori:per alcuni l' "incidente" era previsto nel copione,mentre per Hoffman fu una cosa casuale,e la reazione dell'attore era sia di paura sincera,ma anche di rabbia perchè stava disturbando una ripresa,e,a dire dell'interprete,Voight continuò a muoversi come se stesse recitando,e la frase "Sto camminando qui!",in realtà fu "Si sta girando,qui!",poi ridoppiata in fase di montaggio.Nel primo incontro tra Joe e Ratso,i due hanno una sorta di battibecco,su JOHN WAYNE e i cowboys:ironicamente,i due furono candidati entrambi all'Oscar come migliori protagonisti,ma in quell'edizione vinse proprio Wayne per "IL GRINTA".Candidato a sette premi Oscar,ne vinse tre,quello per il film,per la regia e per la miglior sceneggiatura non originale:è l'unico film della storia degli Oscar,per ora,ad essere stato bollato con il marchio "X" dalla censura,per linguaggio e argomenti inerenti al sesso, e aver vinto il massimo premio.
ALTA SOCIETA' ( High society,USA 1956)
DI CHARLES WALTERS
COMMEDIA/MUSICALE
Un successo quale "SCANDALO A FILADELFIA" venne sostanzialmente rifatto,in chiave musicale,con questa commedia:per il ruolo di Tracy Lord,la prima scelta sarebbe stata ELIZABETH TAYLOR,la quale però era indisponibile per impegni contrattuali,e si scelse allora GRACE KELLY.La bionda star portò sullo schermo l'anello di fidanzamento regalatole da RANIERI DI MONACO,che diventa nel film quello che viene donato a Tracy.Per la Kelly fu l'ultimo film girato,prima di ritirarsi dalla carriera cinematografica. Benchè sia la protagonista della pellicola,Grace Kelly non ha un numero musicale in solitaria,anomalia per un musical,ma intona,assieme a BING CROSBY,"True love".Il brano fu un grande successo,premiato con disco di platino:fu scritto da COLE PORTER appositamente per questo film. Invece la canzone "Well,did you Evah?" fu aggiunta all'ultimo minuto per consentire un duetto tra Crosby e FRANK SINATRA:il brano fu preso da un musical scritto da Porter precedentemente,ed era stata interpretato dal regista di questo lungometraggio,CHARLES WALTERS,con BETTY GRABLE.LOUIS CALHERN morì poco dopo la fine delle riprese di questo film,in Giappone:era sul posto per girare "SAYONARA",ma fu colpito da infarto prima di cominciare le riprese.La casa utilizzata per gli esterni della villa Dexter fu acquistata,in seguito,da Klaus e "Sunny" Von Bulow,protagonisti della vicenda di cronaca (la donna andò in coma irreversibile,con il marito sospettato di aver causato la tragedia per sfruttarne gli averi)dalla quale fu tratto,nel 1990,"IL MISTERO VON BULOW" .Dal film è stato tratto un musical teatrale,alla fine degli anni Novanta,andato in scena per quasi 150 repliche.

sabato 9 febbraio 2013

IL SEGNO DI ZORRO (The mark of Zorro,USA 1940)
DI ROUBEN MAMOULIAN
AVVENTURA
Per il remake de "IL SEGNO DI ZORRO", a vent'anni di distanza dal successo interpretato dal funambolico DOUGLAS FAIRBANKS,venne scelto TYRONE POWER,che,nonostante i tratti e i colori,non era di origine ispanica neanche lontanamente,ma addirittura di provenienza irlandese.Ma era un costume tipico,di scegliere attori non collegati davvero alla Spagna o al Messico.Nel periodo delle riprese,Power era uso fare nuotate in una piscina che egli voleva preriscaldata;il produttore DARRYL F.ZANUCK volle giocargli uno scherzo,e dette disposizione che non venisse accesso il riscaldamento.L'attore si tuffò quindi in un'acqua gelida,e si lamentò che aveva rischiato di morire per attacco cardiaco,e si volle vendicare:Zanuck visionava i quotidiani delle riprese ogni sera,e in una scena in cui Zorro assalta una carrozza che porta il governatore e la moglie,Power,invece della tradizionale "Z" del vendicatore mascherato,tracciò con la spada un "DZ",girandosi verso la macchina da presa,sillabando,"è per voi,bastardi!".BASIL RATHBONE,che interpretò un lodatissimo villain,era conosciuto per essere un eccellente tiratore di scherma,e quando venne interpellato sulla qualità di Tyrone Power,che non aveva usato controfigure nelle scene di duello tra i due nemici,disse che era addirittura meglio di ERROL FLYNN,come spadaccino.Nei fumetti di Batman,è questo il film che danno al cinema da cui esce Bruce Wayne da bambino,quando vengono uccisi i suoi genitori.
JULIANNE MOORE (Julie Anne Smith,03/12/60,Fayetteville,Pennsylvania,USA-....)
Benchè a inizio carriera molti pensavano che fosse inglese,JULIANNE MOORE è americana,nata in Pennsylvania il 3 dicembre 1960,figlia di un giudice militare e un'operatrice sociale.Un pò di Gran Bretagna nel sangue,tuttavia,c'è.perchè la madre è scozzese.Da piccola,con gli incarichi affidati al padre,ha cambiato oltre venti località in cui ha abitato,finchè non si è diplomata a Boston,alla School of Performing Harts,nel 1983.Da lì,l'attrice si è spostata a New York,ove ha cominciato un'intensa attività a teatro,raccogliendo buone recensioni in prove off-Broadway.Come molte colleghe,ha intrapreso poco dopo a partecipare a lavori televisivi,soap,fino a ottenere un premio di categoria nel 1988.Il suo esordio sul grande schermo avvenne due anni più tardi,con "I DELITTI DEL GATTO NERO",in cui interpretava la vittima di una mummia.Seguirono brevi apparizioni di poco conto,fino a ottenere un ruolo piccolo ma che colse l'attenzione di pubblico e addetti ai lavori,apparendo brevemente nei panni di una dottoressa ne "IL FUGGITIVO";nello stesso anno recitò,in un ruolo coraggioso,in "AMERICA OGGI",la cui performance di una lite coniugale nuda dalla vita in giù convinse molti della sua forza d'attrice.E nel 1994,LOUIS MALLE la volle per un ruolo di una certa importanza in "VANYA SULLA 42 STRADA".Il primo ruolo da protagonista vero e proprio fu per "SAFE" di TODD HAYNES,per il quale la Moore ottenne riconoscimenti,un thriller psicologico su un'allergia crescente in una donna,di origine inspiegabile,che la isola progressivamente dal mondo.Fu il suo lancio definitivo:nel 1995 la rossa Julianne interpretò due grosse produzioni,la commedia "NINE MONTHS" e il thriller d'azione "ASSASSINS".Successivamente,STEVEN SPIELBERG,che l'aveva molto apprezzata nel breve ruolo ne "Il fuggitivo",per il sequel di "JURASSIC PARK","IL MONDO PERDUTO";un giovane regista,misconosciuto fino ad allora,PAUL THOMAS ANDERSON,le propose un ruolo non semplice,quello di una pornostar in "BOOGIE NIGHTS",che le fece guadagnare la sua prima nomination all'Oscar.Negli anni seguenti,la carriera di Julianne Moore si impennò,facendola recitare a cottimo in film di ogni genere,in ruoli piccoli e grandi:da "IL GRANDE LEBOWSKI",al remake di "PSYCO","LA FORTUNA DI COOKIE","UN MARITO IDEALE","MAGNOLIA",facendola lavorare con registi importanti come ROBERT ALTMAN,JOEL COEN,GUS VAN SANT.E' tra i non molti interpreti che leggono ogni sceneggiatura che le propongono,prima di decidere se accettare o meno un ruolo.Dopo che JODIE FOSTER non volle riprendere il ruolo di Clarice Starling in "HANNIBAL",ci fu una "sfida" tra attrici capaci di ricoprire l'agente FBI da contrapporre al dottor Lecter,e la Moore la spuntò su rivali del calibro di CATE BLANCHETT,HELEN HUNT,GILLIAN ANDERSON.E' stata una dei pochi interpreti candidati in una stessa edizione degli Oscar sia come miglior protagonista,che come non protagonista.Ha imparato a nuotare a ventisei anni,e non ha mai guidato prima dei ventisette.Nel mondo del cinema,è divenuta molto amica di ELLEN BARKIN,e si è guadagnata parole di grande stima da molti dei registi e colleghi che hanno lavorato con lei:a sua volta,ha detto che il suo miglior partner di sempre è stato RALPH FIENNES,con il quale ha recitato in "FINE DI UNA STORIA".La sua prova nel film tv "GAME CHANGE",in cui ha impersonato Sarah Palin è stata encomiata sia per la somiglianza fisica,che per il grosso lavoro di studio e immedesimazione nel personaggio da parte della Moore. Dopo numerose nominations, è riuscita finalmente a vincere l'Oscar per la sua interpretazione in "STILL ALICE", nel 2015.
COSì PARLO' JULIANNE MOORE:
"Sono in cerca di verità.La gente non viene a vedere te che reciti,viene a vedere se stessa."
"Provo a rendere i miei personaggi più specifici possibile."
"Sapete,come diceva Flaubert,"sii ordinario nella tua vita,così potrai essere violentemente originale nel tuo lavoro!".Ecco,io ci credo."
"Più invecchi,meno sconvolgenti ti sembrano le tragedie.Penso che sia facile,ad esempio,quando hai 23 anni,guardare alle cose con preoccupazione e drammaticamente,ma con il passare degli anni comprendi che quello che cercano le persone,è di ridere."