martedì 25 febbraio 2014


SCIARADA (Charade,USA 1963)
DI STANLEY DONEN
GIALLO/ROSA
Sette majors rifiutarono la sceneggiatura originale di "SCIARADA"di PETER STONE,il quale allora la riadattò in un romanzo,che venne pubblicato a puntate su Redbook,del quale venne richiesto che fosse tradotto in una sceneggiatura!A quel punto riscosse l'interesse delle sette case di produzione che l'avevano respinta.CARY GRANT inizialmente rifiutò l'offerta della parte principale,perchè trovava eccessivo il personaggio,ambiguo e troppo in avanti con gli anni per essere credibile come seduttore di AUDREY HEPBURN, e la produzione valutò di puntare sulla coppia più giovane WARREN BEATTY-NATALIE WOOD:poi invece Grant accettò di interpretare la pellicola.Era successo che Stone aveva accolto le richieste dell'attore,di smussare la natura aggressiva del coprotagonista,passando certi atteggiamenti al personaggio femminile,rendendola più "predatrice".Durante le riprese,Cary Grant compì 59 anni,e prese la decisione che non aveva più l'età per essere un accettabile protagonista romantico,anche per via dei 26 anni di differenza con la partner,33enne all'epoca:forse anche questo contribuì a far scegliere all'attore il ritiro dalle scene di lì  a poco.Infatti,l'ultimo film interpretato da Grant fu "CAMMINA,NON CORRERE!",girato tre anni dopo.Il divo volle girare la scena della doccia con una t-shirt addosso,perchè la sua forma fisica,a quasi sessant'anni,non era delle migliori:era infatti ingrassato e non si sentiva a suo agio senza maglietta.La scena in cui Regina getta del gelato addosso a Adam,per sbaglio,fu ispirata,sembra,da una cosa accaduta realmente fuori dal set.Infatti,Audrey Hepburn aveva versato del vino addosso a Cary Grant per errore.Tra i due coprotagonisti ci fu un grande feeling sul set:addirittura,Grant affermò che il miglior regalo di Natale per lui sarebbe stata l'occasione di poter girare un altro film con la Hepburn:nonostante gli sia stata offerta la parte di Higgins in "MY FAIR LADY",e non l'abbia accettata,e il fatto che avrebbe voluto la partner con lui nel cast de "IL GRAN LUPO CHIAMA",i due attori non lavorarono mai più insieme.Per via del carico di suspence,della presenza di attori importanti,e dei frequenti colpi di scena,molti spettatori credevano che fosse un film di ALFRED HITCHCOCK,anzichè di STANLEY DONEN:"Hitch" non era assolutamente coinvolto in questa produzione,e tuttavia "SCIARADA" venne definito "il miglior film di Hitchcock non fatto da lui"."Sciarada" ottenne una nomination agli Oscar per la miglior colonna sonora dell'anno,senza vincere la statuetta,e sia Cary Grant che Audrey Hepburn furono candidati ai Golden Globes,categoria attori brillanti,senza conseguire il premio.Le riprese si svolsero dall'Ottobre '62 al Gennaio '63,a Parigi.Costato 4 milioni di dollari,ne incassò 13 nei soli Stati Uniti.Ne venne fatto un remake nel 2002,"THE TRUTH ABOUT CHARLIE",con MARK WAHLBERG e THANDIE NEWTON nei ruoli che furono di Cary Grant e Audrey Hepburn,diretto da JONATHAN DEMME.

domenica 23 febbraio 2014


JOHNNY GUITAR (Johnny Guitar,USA 1954)
DI NICHOLAS RAY
WESTERN
JOAN CRAWFORD acquistò i diritti del romanzo "JOHNNY GUITAR" di ROY CHANSLOR,e li vendette alla Republic con l'accordo che a lei sarebbe toccato il ruolo della protagonista Vienna,e che il ruolo della rivale Emma sarebbe andato a CLAIRE TREVOR.Poi,però,venne scritturata MERCEDES MCCAMBRIDGE,che era molto competitiva con la star,e con la quale ci furono diversi scontri anche fuori dal set.Una notte,in cui era ubriaca,la Crawford,dopo un'ennesima lite con la collega più giovane,prese un'auto e scaraventò i costumi della McCambridge lungo un'autostrada dell'Arizona,costringendo membri della troupe ad andare a recuperarli.Le due attrici si odiarono proprio.Quando la McCambridge si produsse in un pezzo di bravura sul set,facendo applaudire spontaneamente colleghi e parte dello staff.La cosa fece infuriare la Crawford,e,per evitarsi problemi nella lavorazione,NICHOLAS RAY prese la decisione di far girare le sue scene alla McCambridge nel primo mattino,prima che Joan Crawford arrivasse sul lavoro.Ciononostante,una volta in cui la Crawford ebbe occasione di arrivare prima e vedere come la disprezzata collega piacesse a regista e troupe,si diresse al camerino di Mercedes McCambridge per ridurle alcuni abiti di scena a brandelli.La star chiese,e ottenne,che i suoi primi piani venissero girati esclusivamente in studio,ove le luci potessero venir controllate e favorire le sue inquadrature.Nelle scene in esterni,la Crawford non viene mai ripresa in primo piano.STERLING HAYDEN affermò,dopo aver girato il film,a chi gli chiedeva come si fosse trovato con la star femminile,che a Hollywood giravano abbastanza soldi per metterlo in trappola e fargli girare un lungometraggio accanto a Joan Crawford,e che lui amava il denaro.Originariamente,il  film avrebbe dovuto esser girato in 3D.Voci a più riprese hanno indicato tra gli interpreti del film,non accreditato,DENNIS HOPPER:l'attore ha negato di essere mai apparso neanche in una sola inquadratura di quest'opera.Benchè la sceneggiatura fosse firmata anche da PHILIP YORDAN,la sua parte dello script in realtà fu scritta da BEN MADDOW,che non poteva figurare per via dei suoi problemi con le liste nere maccartiste.Ad un certo punto della storia,Johnny dice "Sono uno straniero per me stesso."La frase,in realtà,era un modo di dire di Ray ,e sempre il titolo provvisorio di ogni film che girava.Nelle scene in cui i cavalli galoppano vicino ad una cascata,agli animali vennero applicati dei paraocchi:gli equini erano spaventatissimi dalla cascata,e per non rischiare incidenti,si preferì usare quell'espediente.La canzone omonima,nell'interpretazione di PEGGY LEE,divenne un successo."Johnny Guitar" ebbe un buon successo di pubblico,ma sollevò più polemiche,per essere definito un film antimaccartista,e per le forti e violente connotazioni psicologiche.

RICCIOLI D'ORO (The curly top,USA 1935)
DI IRVING CUMMINGS
COMMEDIA
Tratta da un romanzo di successo,"DADDY LONG-LEGS",uscito nel 1912,di JEAN WEBSTER,la commedia che ne riportava il soggetto fu scritta dalla stessa scrittrice esordì a Broadway a fine Settembre 1914,e andò in scena per oltre 260 volte.Il film "RICCIOLI D'ORO" non menziona,nei titoli,nè il libro,nè la commedia,ma ci sono articoli di giornale che,prima dell'uscita della pellicola,annunciarono che SHIRLEY TEMPLE,la babystar che faceva impazzire gli spettatori,avrebbe recitato in un film tratto appunto da "Daddy Long-Legs",e che i diritti sia del romanzo che del lavoro teatrale erano stati acquisiti dalla 20th Century Fox.Fu la prima pellicola in cui la Temple collaborò con ARTHUR TREACHER:insieme avrebbero giirato altri tre film.E' stato,inoltre,il primo lungometraggio in cui ROCHELLE HUDSON canta una canzone.Nella canzone "WHEN I GROW UP",Shirley Temple canta che vuole sposarsi a ventun anni:curiosamente,era l'età nella quale divorziò da John Agar.Quando,nel film,Edward canta a Elizabeth la canzone del titolo," CURLY TOP",il testo dice che" gli occhi di lei rendono orgoglioso il cielo d'essere blu",ma gli occhi di Shirley Temple,in realtà,erano castani...Alla sua uscita,nel 1935,il film venne bandito da Danimarca,Svizzera e Italia:nel primo paese la motivazione fu una mai ben chiarita "controversia",mentre negli altri due,il personaggio di Elizabeth venne ritenuto diseducativo per i bambini.La first lady cinese,e'sempre stata una fan sfegatata di questo film,visionandolo più volte in privato.

giovedì 20 febbraio 2014


ROBIN WILLIAMS (Robin McLaurin Williams,21/07/52,Chicago,Illinois,USA-11/08/14,Tiburon,California,USA)
Nato a Chicago nel 1951,ROBIN WILLIAMS si iscrisse alla facoltà di Scienze Politiche prima di appassionarsi alla recitazione,e preferire i corsi alla Juillard School,ove seguì dei corsi di JOHN HOUSEMAN,dopo aver lasciato l'Illinois per la California a sedici anni, per diventare attore di teatro:Houseman rimase colpito dal suo talento attoriale,e fu lui a spingerlo a non perdere più tempo alla Juillard,e a cercare di fare altro,di maggior prestigio.Robin Williams era stato un bambino molto sovrappeso,e molto solitario:aveva sopperito alla sua difficoltà a fare amicizia con i coetanei inventandosi voci e personaggi,e da questo il suo talento per l'improvvisazione.Alla Juillard conobbe CHRISTOPHER REEVE,del quale divenne molto amico,e lo seguì fino alla sua morte,avvenuta qualche anno dopo la caduta da cavallo che rese paralizzato l'ex-Superman.Dopo aver lasciato questa scuola,cominciò a recitare monologhi nei night clubs,ove fu notato e chiamato per recitare in "HAPPY DAYS",in un episodio in cui impersonava l'alieno Mork.Si era presentato al provino per il ruolo da GARRY MARSHALL,che era il produttore principale della serie,rispondendo all'invito di Marshall ad accomodarsi,mettendosi in equilibrio sulla testa sulla poltrona,facendo affermare al producer che era l'unico vero alieno che aveva incontrato!Il personaggio piacque moltissimo,e venne creata una serie che lo rendeva coprotagonista,"MORK E MINDY",nel 1978,in cui Williams recitava accanto a PAM DAWBER.Williams era solito aggiungere battute non previste dal copione,e gli riusciva così bene che alla lunga gli sceneggiatori,in alcuni punti degli script,lasciavano degli spazi vuoti per segnalare al coprotagonista della serie che poteva lasciarsi andare all'improvvisazione.L'attore era un fan sfegatato di JONATHAN WINTERS,del quale condivideva il talento per le imitazioni,spesso lasciandosi andare a estrose improvvisazioni.Nel 1979 pubblicò un album in cui esordiva come cantante,intitolato "Reality...what a concept".Con gli anni,Robin Williams ha dimostrato di essere "spendibile" anche in ruoli drammatici,conquistando l'attenzione del pubblico e della critica in parti "serie".In "POPEYE",chiamato da ROBERT ALTMAN convinse,ma il film andò male.Il suo primo grande successo al cinema fu "GOOD MORNING VIETNAM",che lo lanciò verso una candidatura all'Oscar,in un ruolo brillante ma con tonalità anche meno rosa,così come "L'ATTIMO FUGGENTE",in cui Williams impresse una svolta decisiva al personaggio dell'amabile professor John Keating.La sua carriera è ricca di personaggi molto umani,i quali alternano momenti divertenti ad altri fortemente drammatici.Vinse l'Oscar come miglior non protagnista in "WILL HUNTING",diretto da GUS VAN SANT.Anche la maggior parte delle sue battute in "ALADDIN",in cui doppiava il Genio nella versione originale,erano improvvisazioni.Venne preso in considerazione per il ruolo di Joe Miller,l'avvocato di "PHILADELPHIA",parte andata poi a DENZEL WASHINGTON. Gli venne offerto il ruolo dell' "Enigmista" in "BATMAN FOREVER",poi andato a JIM CARREY.Sposatosi tre volte,ha un figlio dal primo matrimonio,e due dal secondo.Occasionalmente ha fatto degli allenamenti in bicicletta con LANCE ARMSTRONG,di cui è amico.E' un sostenitore molto attivo del Partito Democratico:si è schierato apertamente contro la guerra in Iraq,anche se poi alcuni giornali lo hanno accomunato a BOB HOPE,che è stato il più celebrato entertainer per le truppe ai tempi del Vietnam,visto che Williams lo ha fatto per i soldati che partivano per Iraq,appunto,e Afghanistan.Conobbe la seconda moglie che ha avuto mentre lei faceva da babysitter per il suo primo figlio.E' coproprietario,assieme a ROBERT DE NIRO e FRANCIS FORD COPPOLA,del ristorante "Rubicon",a San Francisco.E' amico,inoltre,di JOHN TRAVOLTA e ERIC IDLE.Ha modellato il suo personaggio in "AUGUST RUSH" su Fagin,il personaggio creato da CHARLES DICKENS per "OLIVER TWIST".Williams e De Niro sono stati gli ultimi a vedere vivo JOHN BELUSHI,essendo passati a fargli una visita nel bungalow nel quale è morto.Negli anni dei primi successi,anche Williams si lasciò andare a eccessi di cocaina e alcool,e la morte tragica del collega e amico fu uno shock che lo aiutò a lasciare quel tipo di vita.L'attore parla francese con scioltezza.Nel 2009 ha subito un'operazione al cuore,per rimpiazzare una valvola dell'aorta.Dopo questo intervento,è diventato completamente vegetariano.Purtroppo,Robin Williams si è tolto la vita nell'Agosto 2014,impiccandosi con una cintura,nella sua abitazione californiana,dopo un periodo difficile.Le sue ceneri sono state sparse nella baia di San Francisco.
COSì PARLO' ROBIN WILLIAMS:
"Una donna non avrebbe mai inventato le armi nucleari.Loro non creano mai armi che possano uccidere,no,no.Invece inventano armi che ti facciano stare male per un bel pò."
"Nel balletto gli uomini indossano calzamaglie così attillate che puoi capire al volo di che religione siano."
"La cocaina è la maniera che Dio ha per farti capire che stai facendo troppi soldi."
"Ti hanno dato solo una scintilla di follia.E non devi perderla."

martedì 18 febbraio 2014


MEMENTO (Memento,USA 2000)
DI CHRISTOPHER NOLAN
THRILLER
La sceneggiatura  di "MEMENTO" venne ispirata a CHRISTOPHER NOLAN dal racconto "MEMENTO MORI",di suo fratello JONATHAN:dato che lo scritto di Jonathan non fu pubblicato che dopo l'uscita del film,lo script di Christopher è considerato originale.Per il ruolo di Leonard vennero prima presi in considerazioneALEC BALDWIN, AARON ECKHART,BRAD PITT,CHARLIE SHEEN e THOMAS JANE:la parte andò a GUY PEARCE. Il ruolo di Natalie venne assegnato a CARRIE-ANNE MOSS,non prima che venissero prese in considerazione ASHLEY JUDD,ANGELINA JOLIE e FAMKE JANSSEN:Nolan dichiarò che l'attrice,scelta su suggerimento di Jennifer Todd,dopo averla apprezzata in "MATRIX",dava al personaggio uno spessore che sulla pagina gli mancava.La Moss girò le sue scene in otto giorni.DENNIS LEARY rifiutò il ruolo di Teddy,che andò a JOE PANTOLIANO.Il disagio vissuto dal protagonista Leonard esiste davvero,si chiama Amnesia Anterograda,e consiste nella perdita della memoria breve dopo un danno alla zona del cervello chiamata Ippocampo.Negli anni Cinquanta,alcuni scienziati provarono a curare il problema rimuovendo parti del lobo temporale in pazienti che  soffrivano di epilessia,e presentavano anche questo tipo di problema.STEPHEN TOBOLOWSKI,quando sostenne il provino per il ruolo di Sammy,accennò al regista che aveva sofferto,quando era giovane,di amnesie.La Honda Civic bianca che apparteneva a Christopher Nolan si può vedere parcheggiata vicino alla Jaguar di Leonard al motel.Le riprese durarono 25 giorni.In una scena,Leonard passa velocemente davanti a un negozio di fumetti,dalla cui finestra sporge il logo di Batman,un segno premonitore per il regista e una voluta dichiarazione d'intenti.Il salone dei tatuaggi è così chiamato in omaggio a Emma Thomas,moglie di Christopher Nolan.Per i titoli di coda era previsto l'utilizzo di "PARANOID ANDROID" dei RADIOHEAD,ma Nolan decise che per un film low-budget i diritti della canzone sarebbero costati troppo,e vi rinunciò. Costato 9 milioni di dollari,cifra bassa per i canoni mainstream americani,ne incassò 25 in USA e altri 14 nel resto del mondo,giungendo a un totale che rasentava i 40 milioni.La sceneggiatura fu candidata al Golden Globe,senza vincere il premio.E il film ottenne due nominations agli Oscar,per la sceneggiatura e il montaggio:non riuscì a guadagnare le statuette,ma divenne presto un titolo di culto,e lanciò la carriera di Christopher Nolan.

venerdì 14 febbraio 2014


CODICE D'ONORE (A few good men,USA 1992)
DI ROB REINER
DRAMMATICO 
La pièce teatrale "A FEW GOOD MEN" venne ispirata a AARON SORKIN  da un fatto realmente accaduto a Guantanamo,un'applicazione del famigerato Codice Rosso,un'azione punitiva non ufficiale verso un marine che venne brutalmente malmenato da dieci commilitoni,capeggiati da tal David Cox (che nel 1994,dopo esser stato cacciato con disonore dalla Marina,sparì per essere ritrovato tre mesi dopo crivellato da spari,mistero mai risolto).L'opera debuttò nel Novembre 1989,e venne replicata quasi 500 volte.Sulla scena Daniel McKaffee era interpretato da TOM HULCE,nella versione cinematografica il ruolo andò a TOM CRUISE,il colonnello Jessup da STEPHEN LANG,e al cinema fu scritturato JACK NICHOLSON per dargli volto.Il ruolo di Joanne Galloway era molto ambito,e vennero sostenuti dei provini da LINDA HAMILTON,ELIZABETH PERKINS e HELEN HUNT,ma fu DEMI MOORE ad avere la parte.I diritti del dramma vennero venduti per trarne un film ancor prima che andasse in scena.Per Sorkin si trattava della prima sceneggiatura scritta per cinema o tv,però probabilmente non doveva filare tutto a puntino.Infatti,venne chiamato a revisionarla,non accreditandolo,lo scafato sceneggiatore WILLIAM GOLDMAN,che riscrisse buona parte dei dialoghi.Sorkin rimase così colpito dal lavoro di Goldman,che compì una nuova ristesura dello script,integrando i dialoghi dell'altro.Il verso che Tom Cruise-McKaffee fa a Jack Nicholson-Jessup non era previsto dalla sceneggiatura,fu un'estrosa intuizione dell'attore più giovane.Venne programmata,nella sceneggiatura,una scena d'amore tra Tom Cruise e Demi Moore,mai girata,perchè il regista ritenne che non serviva allo svolgersi del racconto.WOLFGANG BODISON era sul set in qualità di assistente alla regia per ROB REINER,ma il regista lo vedeva molto credibile nei panni di un marine,e decise di farlo recitare,assegnandogli la parte del caporale Harold Dawson.Il regista cita un suo film precedente,"MISERY NON DEVE MORIRE",ponendo dietro Daniel McKaffee che guarda una partita di baseball in tv due copie del romanzo originale di STEPHEN KING.Curiosamente,con lo scrittore del Maine molti del cast hanno avuto a che fare nella loro carriera:Reiner ha diretto anche "STAND BY ME",Jack Nicholson è stato il protagonista di "SHINING",J.T.WALSH ha recitato in "COSE PREZIOSE",KIEFER SUTHERLAND era in "Stand by me",Nicholson ripetè più volte il celebre monologo che in aula di tribunale il suo personaggio fa in risposta alle accuse degli avvocati;Rob Reiner glielo richiese per poter riprendere da più angolazioni le reazioni degli attori più importanti in scena,e solo nell'ultima ripresa Jack Nicholson venne ripreso mentre recitava le battute.Girando la scena in cui il suo personaggio,Kendrick,conduce McKaffee e gli altri su un Humvee,tra due file di soldati che marciano,Kiefer Sutherland dovette interrompersi più volte:colpì leggermente più figuranti,perchè doveva voltarsi spesso.La parola "Signore" viene ripetuta 164 volte nel film:praticamente,una volta ogni 50 secondi."CODICE D'ONORE" venne candidato a cinque Golden Globes,tra cui miglior film drammatico,regia e attori protagonista e non protagonista categoria drammatici,per Tom Cruise e Jack Nicholson,senza arrivare a ottenere la vittoria.Fu inoltre candidato a quattro premi Oscar,tra cui miglior non protagonista,Jack Nicholson,senza vincere.Costato 40 milioni di dollari,ne incassò 141 solo in USA,e altri 96 nel resto del mondo,per un totale di 237 milioni totali.

giovedì 13 febbraio 2014


GHOSTBUSTERS-Acchiappafantasmi
(Ghostbusters,USA 1984)
DI IVAN REITMAN
COMMEDIA/FANTASTICO
Nel 1982,in veste di produttori IVAN REITMAN,JOE MEDJUCK e MICHAEL C.GROSS volevano trarre un film da "GUIDA GALATTICA PER AUTOSTOPPISTI":commissionarono una sceneggiatura a DOUGLAS ADAMS,che la riscrisse per tre volte,e Medjuck e Gross avevano in mente BILL MURRAY e DAN AYKROYD per interpretare Ford,ma Aykroyd propose una sua idea per uno script intitolato "GHOSTBUSTERS",anche se il primo titolo in realtà era "Ghost Smashers",ambientato nel futuro,e prevedeva l'utilizzo degli Acchiappafantasmi come paramedici o pompieri (ed è rimasta infatti l'idea della caserma dei vigili del fuoco come base,con tanto di palo per scendere per gli interventi);l'idea piacque molto ai produttori,e Reitman avanzò la proposta di curare la regia del film,ma venne valutato che l'ambientazione nel futuro avrebbe comportato un costo sui 300 milioni di dollari dell'epoca,e venne convocato HAROLD RAMIS per buttare giù la sceneggiatura,ambientandola nel 1984.Ramis si aggiudicò anche il ruolo di Egon Spengler,nonostante fosse inizialmente recalcitrante,per il quale erano stati presi in considerazione CHRISTOPHER WALKEN,JOHN LITHGOW,CHRISTOPHER LLOYD e JEFF GOLDBLUM:Harold Ramis accettò solo quando venne convinto che era l'unico che avrebbe saputo rendere la parte al meglio.Il ruolo di Peter Venkman era stato pensato,inizialmente per JOHN BELUSHI.MICHAEL KEATON rifiutò sia l'offerta di interpretare Venkman,che quella di impersonare Egon Spengler.Murray accettò il ruolo di Venkman solo a patto che gli fosse fatto interpretare un remake de "IL FILO DEL RASIOIO",come poi avvenne.Il ruolo era stato proposto anche a CHEVY CHASE,che lo aveva rifiutato quando si era accorto che,rispetto alla prima versione della sceneggiatura,il tono della storia si era fatto meno oscuro e spaventoso,e decisamente più brillante.Quando Eddie Murphy accettò di interpretare il ruolo di Winston,al personaggio venne dato maggior spazio nella sceneggiatura:si sarebbe unito alla squadra molto prima nel corso del racconto,e sarebbe toccata a lui la scena in cui viene ricoperto dalla viscida patina del fantasmino mangione.Poi Murphy lasciò perdere,preferendo interpretare un altro hit del 1984,"BEVERLY HILLS COP" ,e il personaggio di Winston venne molto ridotto,apparendo a metà film,e lo interpretò ERNIE HUDSON.Originariamente avrebbe dovuto essere il custode della base degli Acchiappafantasmi,e lui,e non Luis,avrebbe dovuto fare da tramite per la venuta di Zuul.Della partita avrebbe dovuto far parte anche JOHN CANDY,nel ruolo di Luis,ma poi venne cambiata la sceneggiatura e così anche i personaggi in scena.Candy abbandonò il progetto,perchè aveva sue idee sul come caratterizzare il personaggio,ma non vennero accolte da regia e produzione,come per esempio dare un accento tedesco a Luis,e fargli possedere due Schnautzer.La parte di Luis allora andò a RICK MORANIS.Gozer ,invece,avrebbe dovuto essere interpretato da PAUL REUBENS,presentando il personaggio come un pallido,etereo figuro vestito da uomo d'affari.Il nome Gozer era ispirato al ritrovamento di tale nome in una casa infestata in Inghilterra,comparso misteriosamente sulle pareti.Dello spettro nella scena iniziale in libreria venne fatta inizialmente una versione più orrida,ma si preferì non spaventare il pubblico:il manichino venne usato l'anno dopo in un'altra produzione della Columbia,"AMMAZZAVAMPIRI".Sul set,Aykroyd si riferiva al fantasmino in questione come se fosse stato lo spettro di John Belushi.Il test che Venkman,con la scossa fa al ragazzo e alla ragazza all'inizio del film è una citazione ironica di veri esperimenti condotti negli anni Trenta sulle percezioni extrasensoriali.Quasi nessuna delle scene del film venne girata così come descritta nello script:anzi,contengono quasi tutte delle improvvisazione e delle battute aggiunte di spontanea volontà degli attori,soprattutto Bill Murray.La caserma dei pompieri che fa da base ai Ghostbusters,in realtà erano due:una veniva usata per girare le scene di interni,ed era nella periferia di Los Angeles,mentre per gli esterni ne veniva usata una di New York.La prima delle due è stata utilizzata da molti registi per scene cinematografiche.La levitazione di SIGOURNEY WEAVER  fu un effetto speciale non ottico;l'attrice fu legata ad un palo orizzontale e sollevata da un macchinario nascosto.Reitman l'aveva imparato a teatro dirigendo a Broadway. La voce di Dana in versione posseduta da Zuul è dello stesso Reitman.Se si fa caso alla sequenza in cui le uova friggono,si può notare accanto a loro una confezione di "Marsh Mallow",quasi annunciante il finale.L'appartamento in cui vive Dana esiste davvero,a Central Park West,ma il palazzo non è così alto come nel film:avendo solo venti piani,vennero aggiunti dei fondali per mostrarlo più imponente che mai.Molte delle scene che mostrano i Ghostbusters agire a New York vennero girate il primo giorno di riprese,senza avere i regolari permessi.Per realizzare dei dettagli del "Marsh Mallow",vennero usati quantitativi ingenti di schiuma da barba:cadendo in abbondanza,si abbattè su WILLIAM ATHERTON,una quantità vicina ai cinquanta galloni,gettandolo a terra.Sembra che molti fans abbiano provato un'antipatia fortissima per Peck,il personaggio interpretato da Atherton,e lo abbiano offeso o addirittura aggredito,incontrandolo in giro.Il Marsh Mallow avrebbe dovuto emergere dal mare,di fronte alla Statua della Libertà, nella sceneggiatura c'era questo,ma venne accantonata l'idea per l'eccessiva difficoltà nel realizzarla.Il modello del "Marsh Mallow" costava 20,000 dollari a esemplare:ne vennero costruiti tre,tutti distrutti durante le riprese.Numerose le sequenze eliminate al montaggio,come spesso capita nelle grosse produzioni:tra queste,diversi dialoghi tra Egon e Janette,la segretaria interpretata da ANNIE POTTS,(la parte venne prima offerta a SANDRA BERNHARD)e la scoperta del fantasmino verde da parte di una coppia di sposini nella loro prima notte di nozze.Benchè nel film non venga mai chiamato per nome,il fantasmino verde era chiamato dalla troupe e dal cast "Testadicipolla",per via dell'odore che produceva .I cani indemoniati vennero ispirati ai designers da vere statue presenti in una vecchia chiesa di Philadelphia.La GhostMobile,inizialmente,era stata dipinta di nero,ma nelle scene notturne risaltava meno,e per questo venne tinta di bianco.Per lanciare il film,venne realizzato un finto spot,con tanto di numero verde che faceva sentire le voci registrate di Murray e Aykroyd dire che i Ghostbusters erano fuori per dare la caccia a un fantasma,e di lasciare un messaggio con i propri dati per poter usufruire dei loro servizi:il numero ricevette 1000 chiamate al giorno per sei settimane.Inoltre,il logo del divieto d'accesso ai fantasmi divenne virale,t-shirt,adesivi e varie altre forme cominciarono a circolare da prima dell'uscita nelle sale USA.Quando RAY PARKER,jr. incise il celebre leit-motiv che divenne anch'esso un grande successo di vendite,il cantante aveva bisogno di persone che andassero in sala di registrazione velocemente,perchè era in ritardo con la presentazione del brano:il coro che grida "Ghostbusters!" era composto dalla ragazza di Parker,e da un gruppetto di amici.Il ritardo era causato dal fatto che il cantante non riusciva a trovare l'ispirazione per il brano,e solo quando vide uno spezzone in cui i Ghostbusters girano uno spot,gli venne l'intuizione di realizzare il refrain come fosse un jingle pubblicitario.Nel videoclip della canzone compaiono personaggi noti all'epoca che non sono presenti nel film,come Chevy Chase,CARLY SIMON,IRENE CARA,DANNY DE VITO,PETER FALK  e TERI GARR.Ray Parker venne portato in tribunale da HUEY LEWIS,che aveva rifiutato di comporre il tema principale del film,e fece causa al collega per plagio,della sua canzone "I WANT A NEW DRUG".L'uscita del lungometraggio,programmata per l'Estate '84 in USA,fu considerata dalla produzione troppo affrettata:rifiniture di effetti speciali e imperfezioni varie,come per esempio microfoni e "giraffe" inquadrate,ma come rilevò lo stesso Ivan Reitman,alla gente non importava,perchè tributò al film incassi fantastici.Fino all'uscita di "MAMMA,HO PERSO L'AEREO",è stata la commedia dal maggior incasso di sempre.Costato 32 milioni di dollari,ne incassò 238 solo negli States,e 53 nel resto del mondo,superando i 290 totali."Ghostbusters" ottenne due nominations agli Oscar per i migliori effetti speciali visivi,e per la miglior canzone,senza vincere,e tre candidature ai Golden Globes,tra cui miglior commedia,senza ottenere alcun premio.

domenica 9 febbraio 2014


DRIVER-L'imprendibile (The driver,USA 1978)
DI WALTER HILL
AZIONE
Originariamente scritto per STEVE MC QUEEN,il protagonista di "DRIVER" venne invece interpretato sullo schermo da RYAN O'NEAL,sebbene ci fosse stata una precedente trattativa con SYLVESTER STALLONE.Il personaggio è decisamente un'uomo d'azione,e non di parola:in tutto,nel film,pronuncia 350 parole.Nessuno dei personaggi del film ha un nome proprio,ma vengono indicati con quello che sono fisicamente,o la professione che hanno,come per esempio,appunto "The Driver".Nella prima versione del lungometraggio,CHERYL SMITH aveva un ruolo decisamente più ampio,ma la sottotrama che coinvolgeva maggiormente il suo personaggio venne drasticamente ridotta,quindi sparirono molte sue scene.WALTER HILL,che aveva molto apprezzato il suo apporto al film,ammise in un'intervista che eliminare le sue scene era stato un errore.Benchè il montaggio originario del film fosse stato di più di due ore di durata,con una scena d'azione in più (non riguardante un inseguimento automobilistico),invece dei 91 minuti di durata della versione ufficiale,Hill ha sempre negato che quella era il suo "director's cut",nonostante voci avessero sostenuto questo.Girato a Los Angeles,le riprese si svolsero tra il Giugno e il Luglio del 1977.

sabato 8 febbraio 2014


DARLING (Darling,GB 1965)
DI JOHN SCHLESINGER
COMMEDIA/DRAMMATICO
"DARLING",che ottenne buon successo di pubblico e di critica a metà anni Sessanta,segnò la seconda collaborazione tra il regista JOHN SCHLESINGER e la bionda star JULIE CHRISTIE:la prima fu con "BILLY IL BUGIARDO",e dopo questo lungometraggio i due lavorarono di nuovo insieme in "VIA DALLA PAZZA FOLLA",tre volte in cinque anni.Questa pellicola rappresentò l'esordio per JAMES COSSINS e JOHN WOODVINE,mentre invece TERRY DOWNES,SAM COSTA e FANNY CRADOCK si ritrovarono completamente tagliati nel montaggio finale.I piatti decorativi nella casa di Miles,il personaggio interpretato da LAURENCE HARVEY,sono di Pietro Fornasetti.Le riprese si svolsero tra l'Agosto e il Dicembre 1964."Darling" ottenne tre candidature per i Golden Globes,per il miglior regista,il miglior film drammatico e il miglior film straniero in inglese,vincendo quest'ultimo premio.Le nominations per gli Oscar,invece,furono cinque,tra cui miglior film e regia,vincendone tre:a Julie Christie come miglior attrice protagonista,miglior sceneggiatura originale e miglior design per i costumi in bianco e nero.Ai BAFTA invece le candidature furono sei,e il film ne vinse quattro,per l'attore protagonista,DIRK BOGARDE,l'attrice protagonista,la direzione artistica e la fotografia in bianco e nero.Il lungometraggio costò 400,000 sterline e incassò,a livello mondiale,12 milioni di dollari.


UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO
(A streetcar named Desire,USA 1951)
DI ELIA KAZAN
DRAMMATICO
Quando "UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO" di TENNESSEE WILLIAMS andò a teatro,a Broadway,della regia si occupò ELIA KAZAN:l'esordio avvenne il 3 Dicembre 1947,e venne replicato per 855 volte.Fu la prima collaborazione tra il regista e il drammaturgo.Tuttavia,Kazan fece resistenza quando si profilò l'adattamento per il cinema,e inizialmente rifiutò l'offerta della Warner Bros.:fu Williams in persona che chiese con insistenza al regista di dirigere anche il film.Per la verità,WILLIAM WYLER aveva avanzato il progetto,presso gli studios,di dirigere la versione cinematografica,con BETTE DAVIS nel ruolo di Blanche.A teatro Blanche DuBois era stata interpretata con successo da JESSICA TANDY, e sulle prime parve che la versione cinematografica includesse la Tandy nel cast,ma poi la parte venne offerta a OLIVIA DE HAVILLAND,che la rifiutò,forse intimorita dalla scabrosità del tema,e poi a VIVIEN LEIGH,perchè davano maggiori garanzie al box-office alla casa di produzione:la Leigh accettò. La Leigh aveva già interpretato Blanche in rappresentazioni teatrali a Londra,diretta dal marito LAURENCE OLIVIER ed entrò così tanto nel personaggio che,anni più tardi,quando il suo bipolarismo le dette molti problemi psicologici,faticava molto a scindere se stessa dalla DuBois.L'attrice,all'epoca della realizzazione del film solo trentaseienne,venne molto invecchiata dal trucco per risultare più credibile.Nei primi giorni di riprese,l'attrice inglese era spaesatissima,non in sintonia con il resto del cast:fu molto abile Elia Kazan a saperla mettere a suo agio e farla coabitare con gli altri attori.Vivien Leigh dichiarò che la sua prova nel film era stata maggiormente influenzata dalla regia del marito che da quella di Kazan.Il ruolo di Stanley Kowalsky venne offerto a ROBERT MITCHUM,ma l'attore era sotto contratto con la RKO,che non gli permise di girare questo film.JOHN GARFIELD rifiutò la parte perchè non gli piaceva l'idea di essere indicato come la co-star:in effetti,la protagonista vera e propria era Blanche DuBois.Brando,che dette un'interpretazione straordinaria,tanto da rendere indimenticabile Kowalsky,non amava il personaggio,troppo rozzo e ostentatamente virile:l'attore era un eccentrico,molto scherzoso e ironico,che preferiva i personaggi ingannevoli,sfaccettati,spesso dalla doppia faccia.Il giovane marinaio che aiuta Blanche all'inizio del film,sul tram,era interpretato da MICKEY KUHN,che aveva interpretato,in "VIA COL VENTO",il figlioletto di Melania,nel film la Havilland.Quando la Leigh venne a saperlo,volle conversare col giovane per una mezz'ora buona,e Kuhn,anni dopo,la ricordò in un'intervista come una delle persone più piacevoli e gentili mai conosciute nel mondo del cinema.Inizialmente Vivien Leigh e Marlon Brando erano molto diffidenti l'una verso l'altro,e viceversa:lei pensava che Brando fosse troppo manierato nel recitare,l'attore considerava la Leigh ottusa,ma via via che la lavorazione progredì,i due interpreti divennero ottimi amici e impararono ad apprezzarsi.Brando andò a cena con la Leigh e Olivier,che era in USA a girare,contemporaneamente,"GLI OCCHI CHE NON SORRISERO".Ai tempi delle riprese,Marlon Brando condivideva un appartamento con JAY KANTOR,TONY CURTIS e due altri attori. Una cosa insolita fu che ben nove attori che avevano recitato l'opera a teatro,ripresero i loro ruoli nella versione cinematografica:era rarissimo allora,è ancora abbastanza inusuale.Il compositore ALEX NORTH scrisse il primo commento musicale jazz per un film,dandogli il titolo della pellicola.La scelta fu dettata anche dall'ambientazione della storia a New Orleans:il motivo fu molto amato e ispirò numerosi altri compositori di colonne sonore,da quel momento in poi. Per le scene che erano più tardi nella progressione del racconto,i set che riguardavano l'appartamento dei Kowalsky erano più angusti e piccoli,per rappresentare meglio il senso di angoscia e di oppressione di Blanche.Come quasi ogni adattamento per il cinema da un'opera teatrale,vennero aggiunti dei posti per ambientare le scene:nel dramma si vedeva solo l'appartamento dei Kowalsky e lo spazio di fronte al palazzo,nel film ci sono sequenze ambientate in una sala da bowling,una fermata del tram,una sala da ballo.Quando Blanche e Stella sono fuori dal palazzo,passa un uomo in bicicletta cantando una canzone:è un motivo greco,"SAMIOTISSA".Il film venne girato in 36 giorni.La commissione della censura richiese sessantotto cambiamenti dal dramma teatrale alla versione per il cinema,influenzata anche dalle associazioni cattoliche che puntarono il dito su allusioni a stupro e omosessualità,argomenti impensabili per una pellicola mainstream dell'epoca:il cambiamento del finale per il lungometraggio,infastidì Tennessee Williams,che lo ammise anni dopo in un'intervista.Il lungometraggio ottenne dodici candidature agli Oscar,compreso miglior film,regia,attore protagonista,vincendone quattro:per l'attrice protagonista,a Vivien Leigh,attore e attrice non protagonista,a KARL MALDEN e KIM HUNTER ,e per la miglior direzione artistica.Solo due film hanno ottenuto ben tre premi Oscar per gli attori:questo,e "QUINTO POTERE".Le candidature per i Golden Globes furono invece tre,per il miglior film,la miglior protagonista e la miglior non protagonista.A Kim Hunter andò il premio.La pellicola costò 1 milione e 800,000 dollari,le riprese si svolsero tra l'Agosto e la metà di Ottobre del 1950,gli incassi in USA toccarono gli 8 milioni.

martedì 4 febbraio 2014


"TARZAN,L'UOMO SCIMMIA"
(Tarzan,the Ape Man,USA 1932)
DI W.S. VAN DYKE
AVVENTURA
Per portare sullo schermo nella sua prima versione-kolossal "TARZAN DELLE SCIMMIE",l'eroe cresciuto tra gli scimpanzè creato da EDGAR RICE BURROUGHS,venne dapprima pensato a CLARK GABLE per indossare il perizoma del nerboruto personaggio,ma sembrò migliore l'idea di ingaggiare un volto relativamente meno conosciuto per impersonare Tarzan.Fu così che venne scritturato JOHNNY WEISSMULLER,campione di nuoto di origine tedesca,che però era sotto contratto con la BVD per pubblicizzare costumi da bagno e mises per il nuoto agonistico.La casa sportiva cercò strenuamente di far indossare al suo testimonial un paio di mutandine del suo catalogo:per sbloccare la situazione,che rischiava di compromettere la firma di Weissmuller per interpretare Tarzan,la MGM accettò di far comparire come testimonials per la BVD diverse sue star con costumi indosso,come GRETA GARBO,JOAN CRAWFORD e JEAN HARLOW.Anche se la partner MAUREEN O'SULLIVAN disse sempre che il caratteristico urlo di Tarzan era la voce di Weissmuller,il suono venne prodotto assemblando più sonorità diverse,con trucchi dello studio di registrazione,compresi un ruggito di leone e un barrito di elefante.La celeberrima frase "Io Tarzan,tu Jane" non viene mai pronunciata nella pellicola:quando i due si incontrano,lei indica se stessa ripetendo il proprio nome,finchè l'uomo non lo ripete.E indica lui finchè egli non capisce e pronuncia il proprio.Per il film vennero utilizzate scene non inserite di un precedente titolo del regista W.S.VAN DYKE,"TRADER HORN".Gli scimpanzè cuccioli erano vere scimmie,mentre diversi degli scimpanzè adulti erano attori con costumi addosso.Gli elefanti utilizzati,invece,erano elefanti asiatici con orecchie più grandi messe a coprire le loro:infatti,gli asiatici,rispetto agli africani,sono più piccoli e più docili da gestire.Invece,il leopardo che si vede nel film era in realtà un giaguaro:importare questo felino dal Messico era molto meno costoso che portare un leopardo dall'Africa.Nonostante Weissmuller fosse di origine germanica,non è vero che Adolf Hitler fosse un fan del film:il dittatore nazista invece amava i film di STAN LAUREL e OLIVER HARDY.Le riprese si svolsero tra l'Ottobre e il Dicembre del '31.Il film costò 650,000 dollari,e incassò più di tre milioni dell'epoca a livello mondiale.

SHARON STONE (Sharon Yvonne Stone,10/03/58,Meadville,Pennsylvania,USA-....)
Nata in una piccola cittadina della Pennsylvania,Meadville,SHARON STONE crebbe là,figlia di un fattore e di una ragioniera,seconda di quattro figli.A quindici anni passò dalla Saegertown High School  alla Edinboro State University e si diplomò in scrittura creativa.Era una ragazza dall'intelligenza molto sveglia,e aveva in mente di diventare un importante avvocato.Amava i film in bianco e nero,soprattutto quelli con GINGER ROGERS e FRED ASTAIRE.A diciassette anni partecipò al concorso di bellezza Miss Crawford County,vincendolo.Passò così da un impiego part-time da McDonald's ad essere una modella per pubblicità televisive o via stampa.Sostenne un provino per il ruolo poi andato a CATHY MORIARTY in "TORO SCATENATO".Nel 1980 fece la sua prima apparizione al cinema in "STARDUST MEMORIES" di WOODY ALLEN,ma il suo primo ruolo con battute fu in "BENEDIZIONE MORTALE",un lavoro minore di WES CRAVEN.Di seguito partecipò in ruoli sempre più importanti in film di serie B,come "ALLAN QUATERMAIN E LE MINIERE DI RE SALOMONE","SCUOLA DI POLIZIA 4" e "ACTION JACKSON".Altri provini,purtroppo senza successo,vennero fatti per "BATMAN" ,"RISKY BUSINESS"e "DICK TRACY".Nel 1984 si era sposata con il produttore della serie tv "MC GYVER",MICHAEL GREENBURG,per poi divorziare due anni dopo.L'anno della svolta fu il 1990:posò nuda per "Playboy",mossa abbastanza azzardosa per una trentaduenne non ancora conosciutissima,ed ebbe un ruolo di rilievo nel kolossal "ATTO DI FORZA" accanto a ARNOLD SCHWARZENEGGER.Funzionò.PAUL VERHOEVEN la volle di nuovo per la parte della pericolosa Catherine Tramell in "BASIC INSTINCT",che la lanciò definitivamente come bomba sexy degli anni Novanta,per di più con personalità forte e intelligenza manifesta.Passò poi a "SLIVER",altro thriller in cui,però,era la vittima di una persecuzione.Fu un'icona aggressiva e sensuale anche ne" LO SPECIALISTA",con l'altro simbolo del cinema d'azione muscoli & piombo,SYLVESTER STALLONE,e in "PRONTI A MORIRE",western sui generis in cui l'eroe era lei,bionda,alta e abile con la pistola.La consacrazione venne interpretando "CASINO'",per il quale ebbe la nomination all'Oscar ,senza vincere il premio,e però ottenne il Golden Globe per il miglior ruolo drammatico femminile.Successivamente,si sposò di nuovo nel 1998,con l'editore PHIL BRONSTEIN,e interpretò altre pellicole,come "DIFESA A OLTRANZA","LA DEA DEL SUCCESSO","SFERA" che non ripeterono gli exploits commerciali della prima metà degli anni Novanta:ma Sharon Stone era ormai così diva che si parlava più di lei che della sua carriera cinematografica vera e propria.La cicatrice che ha sul collo è dovuta a una caduta da cavallo nella sua infanzia.Spesso presente nei primi posti delle classifiche delle donne più belle del cinema e del mondo,Sharon Stone è stata indicata anche per il quoziente di intelligenza altissimo.Ha spesso svolto attività benefiche,ha sostenuto la lotta all'Aids,ed è molto amica di JEANNE MOREAU e CHRISTINA AGUILERA.Si è convertita al buddismo dopo che RICHARD GERE la presentò al Dalai Lama.Parla un discreto italiano.Ha un ranch di proprietà in Nuova Zelanda.Nel 2002 fece parte della giuria al festival di Cannes.Ha tre figli adottati.
COSì PARLO' SHARON STONE:
"Per esperienza posso dire che non puoi davvero perdere quando stai dalla parte della verità."
"Stai attento a chi dici sì,fregatene di chi cui dici no,e se dici no,tieni d'occhio chi dice sì."
"Non giocare mai a carte con qualcuno che si chiama Doc.Non mangiare mai in un posto che si chiami Mom's.E non andare mai a letto con qualcuno che ha più problemi di te."
"Le donne possono simulare gli orgasmi.Ma gli uomini possono fare finta per un'intera relazione."
"I cattivi sono come i cobra.Stanno a guardare,a guardare,a guardare...e prima o poi colpiscono."

lunedì 3 febbraio 2014


TRAINING DAY (Training day,USA 2001)
DI ANTOINE FUQUA
POLIZIESCO
La prima stesura dello script di "TRAINING DAY" risale al 1995,da parte di DAVID AYER,e il detective Alonzo Harris,in quella versione,era un poliziotto latinoamericano,solitario e senza partner,con fama di corrotto e razzista.Di quella versione del personaggio è restata la sua propensione per i gioielli costosi,e la sua auto,una Chevy Monte Carlo del 1979.La sceneggiatura venne scritta prima dello scandalo Rampart,una faccenda che negli USA fece molta sensazione.Il ruolo di Alonzo Harris venne proposto poi a BRUCE WILLIS,GARY OLDMAN e TOM SIZEMORE,che per ragioni diverse non lo vollero interpretare.Per la parte del giovane detective che affianca Harris al primo giorno di servizio,venne seriamente preso in considerazione TOBEY MAGUIRE,che cominciò a bazzicare i corsi per infiltrati nella Sezione Narcotici di Los Angeles e a metter su peso per aderire maggiormente al personaggio,ma era considerato anche MATT DAMON per lo stesso ruolo.A quel punto,sembrava che la regia del film toccasse a DAVID GUGGENHEIM,con SAMUEL L.JACKSON a dar volto e movenze a Alonzo.Quando venne ingaggiato invece DENZEL WASHINGTON,a titolo definitivo,la star nera richiese espressamente che Guggenheim venisse sostituito da ANTOINE FUQUA: a quel punto,il nuovo regista richiese che a interpretare Hoyt fosse chiamato ETHAN HAWKE,perchè riteneva che fosse l'attore perfetto per il ruolo,dato che lo riteneva abbastanza innocente,ma anche con uno sguardo consapevole.Fuqua avrebbe voluto MICKEY ROURKE per interpretare Roger,ma la Warner Bros. gli rispose picche,e venne scritturato invece SCOTT GLENN.Il numero di matricola di Harris è "ORP 967",un chiaro riferimento a Rafael Perez,il poliziotto corrotto alla cui storia si era ispirato Ayer per scrivere la sceneggiatura,e il look di Perez venne studiato accuratamente da Denzel Washington per creare il suo sbirro corrotto sullo schermo. In una delle prime versioni della sceneggiatura,Hoyt distrugge l'auto di Harris,va alla sua ricerca e lo trova in compagnia di due prostitute russe:gli mostra il denaro preso a Smiley,che avrebbe dovuto dare ai russi,e lo avverte che tutto intorno ci sono dei sicari dell'Est europeo che aspettano che Alonzo esca per ucciderlo.A quel punto,in quella versione della storia,Harris si suicidava davanti a Hoyt.Washington ha affermato più volte nelle interviste che Alonzo Harris è il personaggio da lui interpretato che maggiormente ha amato.Nelle scene in cui Hoyt gioca a carte con i malavitosi latinoamericani,Fuqua dette istruzioni agli attori che li impersonavano,senza mettere al corrente Ethan Hawke della cosa,causando quindi nel coprotagonista reazioni confuse che davano maggior verità alla situazione.La sequenza nella quale Hoyt fuma della marijuana e Alonzo gli spiega che un infiltrato deve accettare di usarla se gli viene offerta della droga,se non vuole essere smascherato,causò polemiche e critiche al film da parte di alcuni giornalisti:David Ayer rispose in un'intervista che si era preparato parlando con veri agenti infiltrati,e che ciò che si vede in data scena corrisponde molto da vicino alla realtà.Il coffee shop che si vede nelle prime scene del lungometraggio è lo stesso visto in "SEVEN",nella sequenza in cui MORGAN FREEMAN e GWYNETH PALTROW si incontrano per parlare.Le riprese si svolsero tra il Gennaio e l'Aprile 2001.JAMES ELLROY affermò che vedere questo film corrispondeva a uno spreco totale di tempo.Il film ebbe due  nominations all'Oscar,quella per Denzel Washington come miglior non protagonista,e per Hawke come non protagonista,e fu il primo a vincere la statuetta.E' l'unica volta,a tutt'oggi,che un attore afroamericano vince un premio Oscar come miglior protagonista diretto da un regista della stessa minoranza razziale.Costato 45 milioni di dollari,solo in USA la pellicola ne incassò 76.

QUATTRO MATRIMONI E UN FUNERALE
(Four weddings and a funeral,GB 1994)
DI MIKE NEWELL
COMMEDIA
L'ispirazione per il soggetto di questo film venne a RICHARD CURTIS,sfogliando vecchi diari,facendogli constatare che in 10 anni era stato presente a 72 matrimoni di amici e parenti,collegandoli a varie fasi di quel decennio.In fase di preparazione,"QUATTRO MATRIMONI E UN FUNERALE" non deve essere stato un progetto troppo allettante per l'ambiente cinematografico.Sia MELANIE GRIFFITH che BROOKE SHIELDS ricevettero l'offerta per interpretare Carrie,ma la rifiutarono.Neanche MARISA TOMEI accettò il ruolo,spiegando che in quella fase non se la sentiva di lasciare New York per via di problemi di salute del padre.Così Carrie andò a ANDIE MCDOWELL.Invece,per il ruolo di Charles era in predicato inizialmente ALAN RICKMAN,poi invece fu HUGH GRANT ad avere la parte.Si presentò al provino con un videotape in cui era al matrimonio di suo fratello,e convinse i produttori.Grant pensò per tutta la lavorazione che il film sarebbe risultato brutto,e non avrebbe avuto successo.La McDowell non volle un salario,ma preferì una percentuale sugli incassi:alla fine,il film fruttò a lei circa due milioni di dollari,mentre a Grant toccarono "soli" 100,000 dollari.L'attore dovette imparare il linguaggio dei sordomuti per comunicare con DAVID BOWER,che lo era realmente,e interpretava il ruolo del fratello di Charles.Per la versione francese,KRISTIN SCOTT THOMAS si doppiò da sola.La maggior parte delle scene di JEREMY KEMP furono tagliate al montaggio.Così come vennero tagliate una sequenza in flashback,all'università ove si sono conosciuti Charles,Fiona e gli altri,e una scena in cui Carrie si prova l'abito da sposa e Charles entra e la vede,cattivo presagio,vista la tradizione che dice che la cosa porta male.Per ROWAN ATKINSON è il film preferito cui ha preso parte.In una versione cinese sottotitolata,il suo prete viene chiamato Mr.Bean,pur senza avere alcuna connessione con il personaggio che ha dato celebrità all'attore.Il compositore della colonna sonora,RICHARD RODNEY BENNETT,si addormentò vedendo il lungometraggio per la prima volta,prima di scriverne le musiche.Il budget era molto basso,tanto che il matrimonio che viene celebrato in Scozia,e molte delle comparse si sono dovute presentare con abiti di proprietà.Inizialmente la pellicola avrebbe dovuto esser girata nel 1992,ma la produzione slittò di un paio d'anni,e la Polygram,probabilmente non troppo convinta del progetto,ridusse il budget da otto a sei milioni di dollari (l'equivalente in sterline).Le riprese si svolsero in soli 35 giorni,dal Maggio del '93 a fine Giugno.I versi del poema letti al funerale appartengono a "Funeral blues" di W.H.AUDEN.Alla prima del film,Hugh Grant si presentò con l'allora partner ELIZABETH HURLEY,con lei che portava un abito molto bello di GIANNI VERSACE.Ovviamente,i fotografi puntarono maggiormente la bellissima Elizabeth.E' stato il primo film prodotto in Inghilterra a vincere il Cèsar,il corrispondente francese all'Oscar per il miglior film straniero.Ottenne due candidature all'Oscar,per la miglior sceneggiatura originale e la fotografia,senza vincere premi.Fu candidato a quattro Golden Globes,tra cui miglior commedia e miglior sceneggiatura,vincendone uno,assegnato a Hugh Grant.Fu il primo film britannico ad entrare nelle top 10 americane degli incassi dai tempi di "UN PESCE DI NOME WANDA".Fino al 1999 è stato il film inglese di maggior incasso mondiale,arrivando a raggiungere 260 milioni di dollari worldwide.In USA incassò 52 milioni.